Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 969
VITTORIA - 24/06/2009
Cronache - Vittoria: episodio d’inaudita violenza in una sala da barba

Tentato omicidio e sequestro di persona. Arrestato Gallo

L’anziano è fuori pericolo. Dopo l’aggressione Gallo ha chiuso la saracinesca, buttato via la chiave e se n’è andato dalla sorella
Foto CorrierediRagusa.it

Lo hanno preso qualche ora dopo il fatto. Vincenzo Gallo, 36 anni, acatese residente a Vittoria, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio e sequestro di persona. I poliziotti, coordinati da vice questore Alfonso Capraro, lo hanno trovato nascosto a casa della sorella.

S.C., l´ex barbiere di 76 anni sarebbe sicuramente morto dissanguato se non fossero arrivati la polizia e l´ambulanza dopo. Gli agenti del Commissariato hanno dovuto sfondare una porta laterale per entrare nella sala da barba. Perché prima di andar via Gallo aveva chiuso la saracinesca e buttato la chiave, lasciando immobile la vittima dentro il locale. Le condizioni di S.C. per fortuna non sono gravi. E´ ricoverato in Chirurgia a Vittoria. Ha una ferita alla gola per il colpo di forbici inferto, una fratura scomposta al braccio, trauma cranico e toracico. Perché Gallo, oltre alla sforbiciata, lo ha colpito ripetutamente con un bastone. Guarirà in un paio di mesi.

I motivi sono futili. Vittima e aggressore si conoscevano, e chissà quante volte S.C. avrà tagliato i capelli e raso la barba a Gallo. Anche perché il locale è di proprietà del padre di Gallo. Il giovane era andato lì come tante altre volte. Prima avrebbe chiesto 10 euro, negategli dal barbiere, e poi ci sarebbero stati altri motivi scatenanti il raptus violento sfociato nell´aggressione e nel colpo di forbici. Vincenzo Gallo è ora a disposizione del pm Marco Rota e del gip presso il Tribunale che dovrà interrogarlo entro 48 ore dal fermo.


LA CRONACA DEL FATTO DELITTUOSO

Strano e inspiegabile episodio di violenza a Vittoria all’angolo fra via San Giuseppe e via XX Settembre. Nel pomeriggio di ieri un giovane di circa 30 anni è entrato dentro un vecchio salone gestito da un barbiere in pensione, S.C., e ha aggredito il pensionato ultrasettantenne prima di affibbiagli un colpo di forbici alla gola, per fortuna non troppo profondo.

Il giovane aggressore, che pare soffra di leggeri disturbi mentali, è stato arrestato dalla Polizia di Vittoria. Secondo la ricostruzione fatta da alcuni testimoni, nel primo pomeriggio il giovane è entrato nell’ex salone che il pensionato utilizza per trascorrere un po’ di tempo con vecchi amici. Pare che abbia chiesto dei soldi che il barbiere, persona conosciuta, mite e per nulla aggressiva, avrebbe negato.

Sarebbe questo il motivo che ha fatto scattare il raptus aggressivo? Il giovane ha abbassato la saracinesca e una volta rimasto da solo con il barbiere ha picchiato l’uomo fratturandogli qualche costola e un braccio prima di colpirlo alla gola con le forbici, per fortuna in maniera leggera. Subito dopo è arrivata l’ambulanza per soccorrere il ferito. I sanitari non si sono pronunciati sulla prognosi, ma la vittima dovrebbe cavarsela in 30 giorni. Più che il taglio alla gola hanno destato preoccupazione le fratture alle costole e al braccio.

(Nella foto in alto la sala da barba dopo l´aggressione e, nel riquadro, Vincenzo Gallo, l´acatese arrestato per tentato omicidio e sequestro di persona)