Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 769
VITTORIA - 13/06/2009
Cronache - Vittoria: stretta della Polizia contro l’assenteismo

Malati per l´Amiu, ambulanti privati. Nicosia: "Licenziateli"

Il reato contestato dagli inquirenti è truffa all’Amiu e all’Inps. Il sindaco Nicosia ordina il licenziamento dei due operai

Malati per l’Amiu, ma in buona salute per la loro attività privata: uno venditore ambulante e l’altro organizzatore di pasti presso il ristorane del figlio. Li ha indiduati la Polizia del Commissariato di Vittoria, che ha agito su disposizione del questore Giuseppe Oddo.

Gli agenti coordinati dal dirigente Alfonso Capraio hanno spulciato la graduatoria delle assunzioni all’Amiu e hanno accertato che M.F., 34 anni, sorvegliato speciale, da poco contrattista trimestrale per l’azienda di igiene urbana, risultava assente dal posto di lavoro perché ammalato mentre a bordo di una motoape a Scoglitti faceva l’ambulante di ortofrutta.

Nella stessa posizione è risultato essere un altro vittoriese, B.G., 43 anni, con qualche precedente penale, intento a organizzare pasti presso un locale di ristorazione gestito dal figlio. I due sono stati denunciati alla Procura della Repubblica per truffa ai danni dell’Amiu e dell’Inps.

Per la cronaca va detto che la Polizia nei mesi scorsi ha denunciato alla Procura della Repubblica due funzionari del Comune, un uomo e una donna, perché trovati fuori dal posto di lavoro sebbene risultassero presenti in ufficio.

Il sindaco Giuseppe Nicosia ha dato mandato all’Amiu di licenziare due operai trimestrali dell’azienda, sorpresi dalla Polizia a vendere frutta agli angoli delle strade cittadine mentre risultavano in congedo straordinario per malattia. Il sindaco, che stigmatizza l’accaduto, nei giorni scorsi aveva sollecitato i vertici dell’azienda di igiene urbana a compiere una verifica sul rispetto dell’orario di lavoro e sulle assenze prolungate, anche per malattia, dei dipendenti.

«Ringrazio la Polizia di Stato per la collaborazione prestata - ha dichiarato Nicosia – e colgo l’occasione per ribadire che, da parte di questa amministrazione, è lotta aperta all’assenteismo e al malaffare».