Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:43 - Lettori online 1191
VITTORIA - 29/05/2009
Cronache - Ragusa: con l’operazione "Extra - time" è stato inferto un altro colpo al traffico di droga

Lena, Di Bona e Quattrocchi interrogati in carcere

Alcuni degli arrestati erano già finiti in carcere per reati legati al traffico di stupefacenti. Sequestrati assegni e contanti per 15mila euro
Foto CorrierediRagusa.it

Si sono già svolti in carcere gli interrogatori di alcuni degli arrestati per traffico di droga a Vittoria. Tre degli 8 vittoriesi finiti in manette negano ogni addebito. Carmelo Lena, Valentino Di Bona e Luciano Quattrocchi hanno risposto al magistrato di essere estranei ai fatti contestati. In giornata seguiranno gli interrogatori degli altri imputati: Rosario Battaglia, Emanuele Attardi, Giovanni Tutino, Ugo La Rocca e lo straniero Karim Maghfaur.

Mentre i magistrati sono al lavoro per effettuare i riscontri dei capi d´imputazione con le dichiarazioni degli arrestati, Polizia e Carabinieri continuano passano sotto la lente d´ingrandimento il materiale sequestrato nel contesto dell´operazione Extra-time condotta alle luci dell´alba di venerdì mattina. Si pensa che il giro sia ancora più grande e che altre persone possano essere coinvolte nel traffico di stupefacenti scoperto.

IL BLITZ CONGIUNTO DI POLIZIA E CARABINIERI
Otto persone, ritenute vicine a Cosa nostra, sono state arrestate stanotte nel corso dell´operazione antidroga "Extra - time", condotta in maniera congiunta da Squadra mobile e Carabinieri di Ragusa. Per le otto persone finite in manette l´accusa è di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Dopo l’operazione «Tsunami» è stato inferto adesso un altro duro colpo al traffico di cocaina in provincia di Ragusa.

In manette sono finiti Rosario Battaglia 40 anni(nella foto), Emanuele Attardi 34 anni, Ugo La Rocca 34 anni, Karim Maghfaur, Valentino Di Bona 24 anni, Carmelo Lena 32 anni, Luciano Quattrocchi 28 anni e Giovanni Tutino 31 anni.

L’accusa mossa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Catania Laura Benanti, che ha firmato l’ordine d’arresto su richiesta del sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Catania Fabio Scavone, è quella di associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina.

Il comune di Vittoria costituiva la «base operativa» ove veniva smerciata la cocaina dal sodalizio criminale, vicino a Cosa nostra, con ramificazioni e solidi contatti nelle province di Catania, Padova, Bergamo e Napoli.

Proprio da queste province venivano acquistate le sostanze stupefacenti, poi trasportate a Vittoria con la complicità di corrieri extracomunitari. L’organizzazione provvedeva allo smercio avvalendosi di una fitta e collaudata rete di pusher. Già nel corso dello svolgimento delle lunghe indagini erano stati operati arresti in flagranza di reato nei confronti di alcuni dei destinatari dei provvedimenti restrittivi, con il sequestro di notevoli quantitativi di droga.

Nel contesto dell´operazione "Extra - time", infine, oltre al sequestro di numerosa documentazione ritenuta utile per il prosieguo delle indagini, sono stati rinvenuti anche 100 grammi di hashish, 2 grammi di cocaina, 3mila 200 euro in contanti ed assegni bancari per complessivi 15mila euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Attardi Emanuele Di Bona Valentino La Rocca Ugo
Lena Carmelo Maghfour Karim Quattrocchi Luciano
Tutino Giovanni