Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:46 - Lettori online 700
VITTORIA - 29/04/2009
Cronache - Vittoria: il ladri di maiolica sono ritornati all’opera

Rubate mattonelle pregiate da palazzo Bertoni dei Baroni

Nonostante alcuni privati avessero denunciato il primo tentativo di furto, i malviventi hanno trafugato le mattonelle

L’ultimo sito nobiliare preso di mira dai ladri raffinati è palazzo Bertoni dei Baroni di Giandilandri. Campeggia davanti alla basilica del patrono san Giovanni. Al piano di sotto c’è un bar, un’edicola, una ricevitoria del lotto e del superenalotto. Un palazzo disabitato ma con tanti tesori dentro senza sorveglianza e in balia dei ladri. La scorsa settimana sono entrati da un portoncino laterale fatiscente chiuso da un lucchetto facilmente apribile.

Qualcuno ha notato l’ingresso aperto, è entrato e ha visto le mattonelle di maiolica collocate in cassette pronte per essere portare via. Sono state allertate le Forze dell’ordine, che hanno accertano il tentativo di furto. I ladri sono ritornati all’opera una seconda volta riuscendo a portare via un notevole quantitativo di mattonelle di cui Vittoria è piena nelle case nobiliari del centro storico.

L’episodio segue quello di due anni fa, quando a palazzo Ricca furono rubate mattonelle di maiolica poi ritrovate dall’assessore Luciano D’Amico presso un famoso antiquario palermitano tramite una rivista specializzata in pezzi d’antiquariato. Per quella vicenda, di cui si occupò la Polizia municipale, diverse persone sono state denunciate, compreso l’antiquario palermitano.

NELLA FOTO SOTTO LA PORTA DALLA QUALE I LADRI SONO PENETRATI NEL PALAZZO. CLICCATECI SOPRA PER INGRANDIRLA

La porta attraverso cui i ladri si sono introdotti nel palazzo nobiliare