Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 633
VITTORIA - 04/02/2009
Cronache - Vittoria - Il fermo è stato operato nella notte dalla Polizia

Arrestato uno degli stupratori della romena: è un clandestino

Si tratta del tunisino Faycel Tourkya, 21 anni. Le indagini proseguono per risalire all’identità dei 2 complici
Foto CorrierediRagusa.it

Era stato spavaldo con la romena che aveva stuprata e terrorizzata, ma alla vista della polizia si era nascosto in un armadio. Si dimostrava un duro solo quando era spalleggiato dal branco il tunisino clandestino 21enne arrestato nella notte per la violenza sessuale consumata la scorsa settimana nelle campagne del vitto-riese in danno di una romena di 24 anni.

Faycel Tourkya, poco più che un ragazzo, è stato trovato dai poliziotti rannicchiato nell’armadio di un casolare di contrada Macchioni che divideva con altri sette tunisi, tutti clandestini. Tourkya si sarebbe accanito in quella notte da incubo contro la ragazza mentre il fidanzato, anche lui romeno, veniva picchiato, derubato minacciato e tenuto a bada con una catena da altri due tunisini, all’uscita da un discopub.

La violenza carnale era stata commessa poco lontano dal rifugio, dove Tourkya e un connazionale avevano condotto in moto la romena per stuprarla a turno. Secondo fonti sanitarie, però, sulla donna non sarebbero state rilevate evidenti tracce di violenza sessuale. L´operazione è stata condotta dalla Squadra Mobile di Ragusa e dal Commisariato di Vittoria, coordinati dai vice questori Francesco Marino e Alfonso Capraro, coadiuvati dal vice dirigente Emanuele Giunta. Anche gli altri due complici di Tourkya hanno le ore contate.

(Nella foto in alto da sx il vice dirigente Emanuele Giunta e i vice questori Francesco Marino della Mobile di Ragusa e Alfonso Capraro del commissariato di Vittoria)

Il luogo sove si sarebbe consumata la violenza sessuale Faycel Tourkya