Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 888
VITTORIA - 22/01/2009
Cronache - Vittoria - Dolore e cordoglio per l’estremo saluto ai 3 giovani

I funerali di Rosario Busacca epilogo di una triste settimana

"Troppi morti sulle nostre strade", ha affermato
don Mario Cascone nella sua toccante omelia
Foto Corrierediragusa.it

Vittoria e Scoglitti in lutto per la morte di 3 ragazzi. Nel giorno dei funerali di due delle 3 vittime del drammatico incidente stradale sulla Santa Croce- Scoglitti, le bandiere del Municipio sono listate a lutto e ogni attività politica e amministrativa è stata rinviata ad altra data.

Il rito funebre di Salvatore Alesci s’è svolto nella parocchia del Sacro Cuore alle 16. Quello di Ivan Dario Calabrese presso la chiesa di Madonna di Porto Salvo a Scoglitti alla stessa ora. Quello di Rosario Busacca nel pomeriggio sempre al Sacro Cuore, officiato da don Mario Cascone. Scene di dolore e disperazione già viste più volte in questi ultimi tempi. Almeno due mila i vittoriesi dietro la bara di Alesci e di Busacca, mentre tutta Scoglitti s’è stretta attorno alla bara di Calabrese.

«Troppi morti sulle nostre strade- ha pronunciato don Mario Cascone nella sua toccante omelia- questi 3 di Vittoria, quelli di Giarratana nel mese di dicembre. E’ giunto il momento di interrogarci tutti, famiglie ed educatori, per capire cosa sta succedendo, cosa accade ai nostri ragazzi. Chi l’avrebbe detto che avrei dovuto oggi celebrare il funerale del ragazzo che ho sposato con Veronica appena 7 mesi fa».

Dal funerale dei 3 sfortunati ragazzi, alla speranza di potere riabbracciare S.B., l’unico sopravvissuto alla tragedia, che si trova ancora ricoverato presso la Chirurgia dell’ospedale di Vittoria. Si sta riprendendo bene, è lucido e parla con chi gli amici che lo vanno a trovare. Ma non sa cosa è successo a suo cugino e ai suoi amici con i quali aveva condiviso una serata alla ristorante la «Cantinite» di Marina di Ragusa.

(Nella foto in alto il feretro di Salvatore Alesci mentre viene trasportato dalla camera ardente in chiesa)


LA CRONACA DELL´INCIDENTE

Ancora sangue sulle nostre strade rese impraticabili dalla pioggia di questi giorni e dall´incuria di sempre. Tre giovani vittoriesi sono deceduti: due sul colpo e il terzo verso le 11 al "Cannizzaro" di Catania dove era stato trasferito in elisoccorso (nella foto a lato e in quelle sotto il recupero della carcassa del mezzo da parte dei vigili del fuoco).

I giovani deceduti sono Salvatore Alesci 24 anni, Ivan Dario Calabrese, 28 anni, Rosario Busacca, 25 anni. S.B., 27 anni, si trova ricoverato al "Guzzardi" di Vittoria.

Il sinistro è avvenuto in nottata, ma l´allarme è stato dato da un passante nelle prime ore del giorno. Minuti preziosi andati irrimediabilmente perduti per tentare di salvare la vita alle vittime. I 4, tutti agricoltori, viaggiavano a bordo di una "Mitsubishi Pajero" quando per cause che sono ancora in via di accertamento sono andati a finire sopra un appezzamento serricolo in un tratto che presenta un dislivello di circa 3 metri fra la strada e il terreno. Forse i 4 giovani stavano tornando a casa dopo avere trascorso la serata fuori. Sarebbero rimasti tutta la notte incastrati fra le lamiere del fuoristrada finito sopra le serre.

Sul posto della tragedia i Vigili del fuoco di Ragusa che hanno dovuto estrarre le vittime dalle lamiere con l´aiuto della fiamma ossidrica. Gli accertamenti di legge per ricostruire la dinamica vengono svolte da Carabinieri e Polizia.

Purtroppo nessun testimone ha assistito all’incidente e i soccorsi sono arrivati solo parecchie ore dopo. Esattamente un mese fa la provincia iblea aveva pianto altre quattro giovani vittime della strada.

Da sx Alesci, Calabrese e Busacca