Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 21 Maggio 2018 - Aggiornato alle 19:41
VITTORIA - 18/01/2018
Cronache - L’uomo deteneva regolarmente l’arma usata

Denunciato l´autore della sparatoria a Vittoria

Ancora da chiarire le motivazioni alla base del gesto Foto Corrierediragusa.it

I carabinieri della compagnia di Vittoria hanno individuato in 24 ore l’autore della sparatoria avvenuta in via Senia martedì pomeriggio ai danni di un centro ricreativo (foto), in quel momento frequentato da diverse persone, e che quindi sarebbe potuta finire in tragedia. L’immediata attività d’indagine condotta dai militari, sotto la direzione del sostituto procuratore del tribunale di Ragusa Marco Rota, ha consentito di chiudere il cerchio sull´inquietante episodio, con la denuncia in stato di libertà di un giovane incensurato 27enne di Vittoria. L´uomo, mentre era alla guida di una Renault Megane, proseguendo la corsa aveva esploso contro la facciata del circolo ricreativo alcuni colpi con una pistola calibro 9x21, regolarmente detenuta in quanto titolare di porto di fucile per uso sportivo. L´uomo era subito dopo sgommato via a bordo della macchina.

Grazie alla capillare analisi di numerosi filmati dei sistemi di videosorveglianza, pubblica e privata, ed alle testimonianze rese da alcune persone presenti al momento della sparatoria, nonché alle informazioni acquisite durante l’attività di sopralluogo, con la quale erano state recuperate e sequestrate 2 ogive appartenute ai proiettili dell’arma utilizzata, gli inquirenti hanno individuato l’autovettura e il relativo utilizzatore.

A seguito di perquisizione del veicolo, è stato rinvenuto un bossolo calibro 9x21, pertinente alle ogive già sequestrate, e dall’abitazione dell’uomo sono saltati fuori altri due bossoli del medesimo calibro e la pistola usata, una semiautomatica marca Feg: tutto è stato posto sotto sequestro penale per procedere ad approfonditi esami tecnico-balistici. La posizione del 27enne è tuttora al vaglio dell’autorità giudiziaria, dinanzi alla quale dovrà rispondere di porto abusivo di arma da fuoco, minaccia e danneggiamento aggravato.

Restano dunque tutte da chiarire le motivazioni che avevano indotto il 27enne a sparare contro il locale, frequentato in larga parte da nordafricani, in buon numero presenti quando si è verificata la sparatoria. Per fortuna, come accennato, non si erano registrati feriti. Uno dei proiettili aveva difatti frantumato la vetrata del circolo ricreativo, mentre un altro si era conficcato in una grondaia. In un primo momento si pensava che il 27enne avesse agito con un complice, ma le successive indagini hanno chiarito che l´uomo aveva agito da solo. I militari hanno infine accertato che il vittoriese denunciato pare soffra di crisi depressive.