Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 20:20 - Lettori online 690
VITTORIA - 08/10/2017
Cronache - Documento congiunto dei 2 organismi sulla vicenda

Archiviata denuncia usura bancaria di un imprenditore

Chiesto un incontro urgente con il Prefetto di Ragusa, con il Presidente del Tribunale di Ragusa e con il Procuratore della Repubblica di Ragusa Foto Corrierediragusa.it

La segreteria della Cna di Vittoria e Giovanni Traina, presidente dello Sportello delle Criticità bancarie e tributarie, in un documento congiunto si dicono "Estremamente preoccupati per quello che accade al tribunale di Ragusa". I rappresentanti dei 2 organismi spiegano nella nota che "Svariati imprenditori hanno denunciato alla procura di Ragusa per usura diversi istituti di credito, supportati da perizie di parte e, fiduciosi nella giustizia, hanno chiesto che venissero accertati i reati di cui si sentivano vittima. Molto spesso - si continua a leggere nella nota - abbiamo assistito agli appelli delle istituzioni a denunciare i fenomeni estorsivi e usurai, di converso vediamo una risposta non adeguata delle stesse istituzioni una volta che vengono chiamate in causa".

Il riferimento è al recente decreto di archiviazione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Ragusa in merito alla denuncia di un imprenditore vittoriese contro due istituti di credito per usura bancaria. "Nonostante il consulente tecnico d´ufficio incaricato dalla procura - prosegue la nota congiunta - abbia accertato rilevanti sforamenti del tasso soglia usura in due conti corrente ed in un mutuo ipotecario di 350 mila euro da parte di due noti istituti bancari, all’imprenditore, a nostro avviso, è stata negata giustizia.

Inoltre questi istituti hanno azzerato la bancabilità di questa impresa, iscrivendola nelle centrali di allarme interbancario. Unico canale di finanziamento per l’impresa rimaneva l’accesso alle agevolazioni previste dalla normativa antiusura, cui aveva fatto richiesta. Nel momento in cui la procura e il gip del tribunale di Ragusa archiviano tutti i procedimenti penali - proseguono la Cna di Vittoria e il presidente dello Sportello delle Criticità bancarie e tributarie - viene impedito nei fatti agli imprenditori di accedere alle agevolazioni previste dalle normativa antiusura e salta l’ultimo canale legale di accesso al credito.

La Cna di Vittoria e lo Sportello delle Criticità Bancarie e Tributarie - chiude il comunicato congiunto - nei prossimi giorni chiederanno dunque un incontro urgente con il Prefetto di Ragusa, con il Presidente del Tribunale di Ragusa e con il Procuratore della Repubblica di Ragusa per analizzare la vicenda".

Nella foto il tribunale di Ragusa