Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 11:27 - Lettori online 619
VITTORIA - 21/09/2017
Cronache - Indagini condotte dalla guardia di finanza di Catania e coordinate dalla procura etnea

Indagine per scambio elettorale politico mafioso alle amministrative 2016 a Vittoria: in 6 ai domiciliari, tra cui ex sindaco e il fratello

Un evento che ha scosso la cittadina ipparina Foto Corrierediragusa.it

Con l´accusa di voto di scambio per le elezioni amministrative del 2016, la guardia di finanza del comando provinciale di Catania ha eseguito sei ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari. Tra le persone arrestate ci sono anche l’ex sindaco Giuseppe Nicosia, il fratello Fabio, attuale consigliere comunale a Palazzo Iacono, Giombattista Puccio e Venerando Lauretta. I fatti si riferiscono alle elezioni amministrative dello scorso anno quando fu eletta la nuova amministrazione oggi guidata da Giovanni Moscato. Le indagini presero spunto dalle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia: Biagio Gravina e Rosario Avila che riferirono del presunto appoggio che il clan Dominante-Carbonaro avrebbe offerto in ambito elettorale. L´indagine per scambio elettorale politico mafioso è stata coordinata dalla procura etnea. Un evento che ha scosso la cittadina ipparina.