Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 15:02 - Lettori online 704
VITTORIA - 09/08/2017
Cronache - Era stato un residente a lanciare l’allarme, evitando il peggio

VIDEO Arrestati 2 piromani ubriachi

I 2 rumeni finiti in manette erano appena usciti da una discoteca Foto Corrierediragusa.it

Dopo essere usciti ubriachi da una discoteca, due uomini tentano di appiccare 8 focolai d´incendio, con il rischio di mettere a repentaglio la pubblica incolumità e le coltivazioni in serra lungo la Vittoria Scoglitti, e, dopo essere stati scoperti dai poliziotti, li aggrediscono.



E´ finita in cella la "notte brava" dei rumeni Vlad Pananinte e Marius Bogdan Nastasa, di 29 e 31 anni, accusati di incendio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Era stato un residente a lanciare l´allarme, dopo essersi accorto che i due uomini stavano appiccando i focolai nei pressi di Baia Dorica. Gli agenti, intuendo il potenziale pericolo, hanno a loro volta chiamato i vigili del fuoco, i quali hanno spento le fiamme prima che potessero propagarsi, causando un autentico disastro e costituendo un serio pericolo per quanti abitano nella zona e per gli automobilisti in transito. Quando i poliziotti hanno avvistato i 2 rumeni, questi ultimi non si erano ancora accorti della loro presenza, occupati com´erano ad appiccare le fiamme alle sterpaglie con l´utilizzo di accendini. Poi hanno tentato di scappare e, raggiunti dai poliziotti, li hanno colpiti, cercando di spintonarne uno in strada, dove sfrecciavano le auto. Dopo aver ammanettato i due piromani, gli stessi agenti hanno tentato di spegnere le fiamme, in attesa dell´arrivo dei vigili del fuoco, mentre il panico rischiava di prendere il sopravvento, con i proprietari delle auto che si sono riversati nel vicino parcheggio del locale per mettere al sicuro i mezzi. Per fortuna tutto si è alla fine risolto per il meglio, senza feriti. Prima di essere condotti in carcere, i rumeni hanno dunque ammesso di aver appiccato le fiamme solo per gioco.