Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 22:06 - Lettori online 577
VITTORIA - 18/02/2017
Cronache - L’incendio nella notte ha interessato gli autoarticolati in sosta al mercato di Fanello

Vittoria, 4 mezzi in fiamme. Camionista ustionato

L’uomo dormiva all’interno della cabina, tratto in salvo dai Vigili del fuoco. E’ stato ricoverato al "Cannizzaro" Foto Corrierediragusa.it

Dal sonno al fuoco è stato un attimo. Ha riportato ustioni su gran parte del corpo un camionista di 60 anni originario della Puglia che, in attesa di ripartire all’alba, stava dormendo nel suo autoarticolato dato alle fiamme nella notte assieme ad altri tre mezzi pesanti parcheggiati nel piazzale di un’azienda nei pressi del mercato ortofrutticolo di contrada Fanello a Vittoria. Quando lo sfortunato camionista si è reso conto di quanto stesse accadendo, le fiamme avevano già avvolto la cabina, rendendo difficoltoso scendere. Solo grazie al veloce intervento dei vigili del fuoco è stata scampata la tragedia. L’uomo è stato quindi trasportato al «Guzzardi» di Vittoria per le prime e urgenti cure e successivamente, data la gravità delle condizioni cliniche, ne è stato deciso il trasferimento al «Cannizzaro» di Catania, dove si trova ricoverato per le ustioni di terzo grado riportate alla testa, alle mani e su parte del torace. Il 60enne non è per fortuna in pericolo di vita e la prognosi è di un mese.

L’incendio è scoppiato poco dopo la mezzanotte e i pompieri hanno lavorato per oltre tre ore prima di avere ragione delle fiamme, tramite l’utilizzo di autobotti per il costante rifornimento idrico. Si è dovuto difatti agire con molta rapidità per evitare che le fiamme raggiungessero i serbatoi carburante, causando potenziali quanto pericolose esplosioni. La celerità delle operazioni, come accennato, ha salvato la vita del camionista ed evitato l’evacuazione della zona, messa in sicurezza. L’incendio ha alla fine distrutto tre autoarticolati e danneggiato un quarto. Sono in corso le indagini per risalire all’identità dei piromani e al movente dell’atto intimidatorio, sul quale è intervenuto anche il sindaco di Vittoria Giovanni Moscato, che esprime preoccupazione per il clima pesante che si respira in città, come non accadeva ormai da anni. L’incendio doloso dell’altra notte è difatti il secondo in meno di un mese e per il sindaco è dunque fondamentale mantenere alta la guardia per non far ripiombare la città nei suoi anni più bui costellati da attentati e intimidazioni mafiose.