Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 22 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 16:20 - Lettori online 955
VITTORIA - 04/02/2017
Cronache - Sorpreso anche un rumeno con cartucce in auto

Allacci abusivi alla rete elettrica nelle campagne

I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni Foto Corrierediragusa.it

Intensi controlli nelle aree rurali sono in corso in questi giorni ad opera della polizia in particolare in riferimento alle vaste aree agricole nella zona di contrada «Macconi», tra i territori di Vittoria ed Acate. Durante i pattugliamenti due rumeni sono stati sorpresi mentre rubavano la rete anti-afidi e la plastica laterale di alcune serre. La Polizia li ha bloccati e ha contattato il proprietario dell’azienda agricola che ha immediatamente sporto denuncia di furto. Il materiale gli è stato riconsegnato ed i due romeni, di 26 e 21 anni, incensurati, sono stati portati in commissariato dove, dopo le procedure di identificazione e foto segnalamento, sono stati denunciati in stato di libertà. La polizia ha anche controllato le persone che dimoravano all’interno di un caseggiato rurale di pertinenza di un’azienda agricola.

Nel corso dell’ispezione i poliziotti si sono accorti che l’immobile era alimentato da energia elettrica prelevata abusivamente dalla rete di distribuzione. Si è fatto intervenire il personale dell’Enel che ha constatato l’effettivo allaccio abusivo. Per tale motivo le due persone dimoranti nell’immobile, rumeni entrambi, sono stati denunciati per furto di energia elettrica. In un’altra azienda agricola è stato scoperto un ulteriore allaccio abusivo alla linea elettrica sfociato nella denuncia di un 65enne vittoriese.

Un altro rumeno di 29 anni, controllato a bordo della sua auto, è stato trovato in possesso di 10 cartucce calibro 12 del tipo utilizzato per la caccia. Non essendo titolare di licenza di polizia per l’uso e la detenzione di armi e munizioni, è stato dunque denunciato in stato di libertà per detenzione abusiva di munizioni.