Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 518
VITTORIA - 17/10/2016
Cronache - Il folle gesto ripreso da una telecamera di videosorveglianza

Cagnolina seviziata a morte: una denuncia

Il soggetto rischia grosso essendosi reso responsabile di un reato penale Foto Corrierediragusa.it

Sarebbe un giovane tunisino colui che ha seviziato a morte una cagnolina meticcia la scorsa settimana nella zona di via Generale Cascino a Vittoria. La polizia avrebbe già identificato il tizio grazie alle riprese della videocamere di telesorveglianza di una stazione di servizio. La cagnolina se ne stava accucciata tranquilla per i fatti suoi quando il tunisino l´ha infilzata con un oggetto acuminato, trapassandola da parte a parte. La povera meticcia non ha avuto scampo. Il tizio è stato già condotto in commissariato per essere interrogato e per i conseguenti provvedimenti a suo carico. Le immagini si sono rivelate preziose per indirizzare le indagini nella giusta direzione, dopo la denuncia sporta a carico del soggetto, che rischia grosso. Il maltrattamento di animali è un reato previsto dall´articolo 544 ter del codice penale ai sensi del quale "Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale, ovvero lo sottopone a sevizie, è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 mila a 30 mila euro.