Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1076
VITTORIA - 05/09/2016
Cronache - L’agente se l’è cavata con una prognosi di pochi giorni

Libera la rumena che ha aggredito vigilessa

La straniera deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale Foto Corrierediragusa.it

Senza apparente motivo una 36enne rumena ospite di una comunità alloggio di Vittoria comincia ad urlare per strada all´indirizzo di una agente della polizia locale. La rumena ha quindi inveito verbalmente contro l´agente donna. In sua difesa è accorso un altro vigile urbano che è riuscito, senza non poche difficoltà, a ricondurre la rumena a più miti consigli. Si ignorano i motivi del comportamento della straniera, che, condotta al comando di polizia locale, era stata dapprima denunciata per resistenza a pubblico ufficiale e poi arrestata e sottoposta ai domiciliari in una comunità di Vittoria. Nel frattempo la rumena è tornata libera per la mancata convalida dell´arresto. L´agente di polizia locale se l´è cavata con pochi giorni di prognosi per leggere contusioni, dopo le cure prestate dai medici del pronto soccorso del "Guzzardi" di Vittoria. Numerosi passanti hanno assistito basiti alla singolare scena, filmata da alcuni di loro con il telefonino e poi pubblicato in rete.

LE DICHIARAZIONI DEL COMANDANTE COSTA E DEL SINDACO MOSCATO
«Un plauso va all’intero corpo di polizia municipale – ha commentato il comandante Cosimo Costa – e, in particolare, alla vigilessa intervenuta per il suo operato professionale a salvaguardia della quiete pubblica e della sicurezza dei cittadini. Questo tipo di comportamento rappresenta indubbiamente un modello da seguire per la tutela del territorio e della cittadinanza».

"Un ringraziamento alla vigilessa che prontamente è intervenuta questa mattina in pieno centro con grande professionalità a tutela della città. La mia vicinanza e il mio sostegno vanno all´intero corpo che quotidianamente, facendo fronte a tante difficoltà, si spende sul territorio con impegno e devozione", ha concluso il sindaco Giovanni Moscato.

LA SOLIDARIETA´ DI SVILUPPO IBLEO
Sull´episodio dell´aggressione ai danni della vigilessa da parte della rumena ospite di una comunità alloggio cittadina, interviene il movimento politico Sviluppo Ibleo. «La nostra solidarietà – è scritto in una nota di Sviluppo Ibleo – all’agente e a tutto il corpo di polizia locale che quotidianamente è impegnato a gestire situazioni non facili come l’aggressione tentata nei confronti del sindaco, Giovanni Moscato, appena qualche giorno fa. E’ del tutto evidente che le tensioni sociali stanno diventando sempre più eclatanti e fare rispettare le regole sembra ormai essere un serio problema. Invitiamo gli agenti della polizia municipale ad andare avanti lungo questa strada. Manifestiamo - so continua a leggere nella nota - la nostra solidarietà alla vigilessa, all’intero corpo della polizia municipale e al comandante Cosimo Costa che sta svolgendo un ottimo lavoro nella nostra realtà cittadina». Interviene anche il vicesindaco Andrea La Rosa, espressione del movimento politico Sviluppo Ibleo. «La massima solidarietà – dice – a chi si trova costretto a fronteggiare situazioni del genere nell’espletamento della propria attività professionale per conto del Comune in rappresentanza dell’intera comunità dei cittadini. Vittoria deve cambiare anche da questo punto di vista».