Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 437
VITTORIA - 25/04/2016
Cronache - I motocrossisti poco ligi alle regole erano tutti incensurati

Gare di motocross clandestine

Oltre alle denunce è scattato anche il sequestro delle moto Foto Corrierediragusa.it

Gare di motocross clandestine nei boschi della riserva «Pino d’aleppo» e scattano tre denunce a carico di altrettanti insospettabili, tutti di Vittoria. Una Festa della liberazione che ricorderanno per un pezzo i tre motocrossisti poco ligi alle regole. Il terzetto di incensurati è stato sorpreso dai carabinieri mentre faceva motocross e trial in area non autorizzata, deteriorando l’habitat naturale e lo stato dei luoghi nella zona protetta. L’attività dell’arma, finalizzata al contrasto di comportamenti deleteri per l’ambiente, si è concretizzata al termine di una fase d’indagine e di numerosi appostamenti. I militari sono entrati in azione durante un servizio di osservazione e di controllo, identificando i tre vittoriesi: Z.G., 43enne, F.O., 52enne, e M.C., 42enne, denunciandoli, come accennato, alla di Ragusa per introduzione abusiva nella riserva e deturpamento di bellezze naturali. I tre stavano praticando gare di motocross con relativo danno naturalistico e distruzione di specie arboree. Inoltre tutti i mezzi erano sprovvisti di targhe e di copertura assicurativa: è scattato così anche il sequestro delle motociclette utilizzate. La riserva, estesa per un territorio complessivo di circa 3 mila ettari tra area di riserva e area di pre riserva, comprende la parte finale del fiume Ippari, nella Piana di Vittoria, al limite sud occidentale dell´altipiano ibleo. E’ stata istituita quale area protetta nel 1990 con lo scopo di salvaguardare le formazioni residue autoctone di Pinus halepensis e di ricostituire la pineta nelle aree a gariga degradata per azione dell´uomo. Tutte circostanze non tenute nella debita considerazione dai tre motocrossisti denunciati ed «appiedati».