Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 856
VITTORIA - 25/01/2016
Cronache - Si tratta di un commerciante di prodotti ortofrutticoli

Un 59enne di Vittoria il presunto assassino del vigile del fuoco Giorgio Saillant per motivi passionali. A breve scatta il fermo

L’indagato ha parzialmente ammesso i fatti
Foto CorrierediRagusa.it

Un uomo di 59 anni di Vittoria con fucile regolarmente detenuto e totalmente incensurato è stato interrogato dagli inquirenti sull’omicidio del vigile del fuoco 57enne Giorgio Saillant (nel riquadro della foto della scena del crimine). L’uomo, che di professione fa il commerciante di prodotti ortofrutticoli dalla Sicilia all´Inghilterra, è ritenuto essere il principale sospettato del delitto. Il presunto omicida ha già fatto una parziale ammissione di colpa e gli inquirenti gli hanno dato la possibilità di chiamare l’avvocato per essere interrogato in sua presenza in qualità di indagato. Dopo l’interrogatorio di garanzia l’uomo sarà sottoposto in stato di fermo per omicidio volontario. Determinanti per stringere il cerchio si sono rivelate le telecamere di sicurezza pubbliche e private del quartiere Forcone, teatro del delitto, e gli accertamenti balistici sull’arma, che, come accennato, il 59enne deteneva in quanto titolare di porto d’armi. Alla base del delitto ci sarebbero non meglio precisati motivi passionali. In pratica l’assassino avrebbe agito roso dalla gelosia. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Monica Monego che ha proceduto personalmente agli interrogatori, hanno dunque preso la strada giusta a tempo di record per risolvere questo omicidio che ha scosso e indignato un intero territorio.