Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 910
VITTORIA - 07/01/2016
Cronache - Manette per un rumeno violento

Minaccia con una falce la compagna

E’ intervenuta la polizia dopo la richiesta di aiuto Foto Corrierediragusa.it

Utilizzava addirittura una rudimentale quanto pericolosa falce per minacciare la compagna e una coppia di amici. L´energumeno è stato fermato dai poliziotti che sono intervenuti su richiesta di aiuto della vittima. Giunti sul posto gli agenti hanno trovato un uomo che brandiva la falce, simile ad una alabarda, contro la porta d´ingresso di una casa dove avevano trovato scampo la compagna e le altre due persone. L´arma impropria era stata costruita saldando ad un tubo di ferro lungo due metri una affilata lama. Il fatto è avvenuto in contrada Torrevecchia, all’interno di una delle aziende agricole della zona, a sera inoltrata. L´uomo, un rumeno di 40 anni, era fuori da un’abitazione rurale e urlava contro la donna. L´energumeno si chiama Adrian Sorin Negos ed è stato arrestato. In tasca aveva pure un taglierino con lama affilata. Solo dopo che sono scattate le manette le persone barricate in casa sono uscite fuori: come accennato si tratta di tre rumeni, ovvero una coppia che abita nella zona e la convivente 29enne dell´energumeno. La donna già dal giorno prima, per sfuggire alle violenze continue dell’uomo, era scappata di casa e aveva cercato aiuto e protezione dai connazionali. Il rumeno si trova ora rinchiuso nel carcere di Ragusa: dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, minacce gravi e porto abusivo di arma.