Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1180
VITTORIA - 12/12/2015
Cronache - La città si stringe attorno al dolore della famiglia

L´ultimo saluto a Salvatore Di Gregorio

Dei 2 feriti uno è stato dimesso, l’altro resta ricoverato in prognosi riservata Foto Corrierediragusa.it

E´ una città sconvolta quella che piange, stringendosi al dolore della famiglia, la morte ad appena 21 anni di Salvatore Di Gregorio (foto), il giovanissimo vittoriese che lavorava nel settore agricolo e deceduto sul colpo a causa del tremendo schianto tra la Mercedes Classe A nella quale viaggiava e una Ford Fiesta. L´ultimo saluto allo sfortunato giovane è stato rivolto da un folla commossa di parenti e amici nel corso dei funerali celebrati nella chiesa della Madonna Assunta di via XX settembre. L´incidente stradale si è verificato intorno alle 19,40 di venerdì sera lungo la provinciale 20 Comiso – Santa Croce, al chilometro 7, subito dopo lo svincolo per Vittoria. Pare che il fatale schianto sia stato causato da una mancata precedenza. La Mercedes viaggiava in direzione Comiso mentre la Fiesta era diretta a Santa Croce: uno dei due mezzi ha invaso la corsia opposta determinando la fatale collisione. I rilievi sono stati effettuati dalla Polstrada che dovrà quindi accertare l´esatta dinamica. I due mezzi, come da prassi, sono stati sequestrati. Per Salvatore Di Gregorio non c´è stato nulla da fare: pare che il giovane sia stato sbalzato fuori dall´abitacolo della Mercedes sfondando il parabrezza e finendo sull´asfalto a qualche metro dal punto d´impatto. La morte, come accennato, sarebbe sopraggiunta sul colpo. Sono intervenuti i vigili del fuoco e l’ambulanza del 118 che ha trasportato i due feriti al "Guzzardi" di Vittoria: si tratta del 34enne di Vittoria G.R. che viaggiava nella Mercedes con Salvatore Di Gregorio, e di un 23enne di Ragusa che era alla guida della Fiesta. Mentre quest´ultimo è stato medicato e dimesso con una prognosi di due settimane, il 34enne resta ricoverato in prognosi riservata.

Una settimana fa un altro incidente mortale, quella volta autonomo, si era verificato sulla Vittoria – Scoglitti: a perdere la vita erano stati il 19enne Bassam Houssi e il 38enne Rawi ben Ksir, entrambi tunisini. Il loro connazionale 34enne alla guida della Peugeto 106 e ricoverato in ospedale, era risultato positivo alla droga e con un tasso alcolico elevato. Dunque tre morti e tre feriti in 5 giorni: decisamente un po´ troppi.