Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 342
VITTORIA - 07/12/2015
Cronache - Il dato è emerso dagli accertamenti della Polstrada

Incidente con 2 morti: ubriaco il guidatore

La vita dell’uomo è appesa ad un filo nella rianimazione del "Guzzardi". Gli altri 2 morti sul colpo
Foto CorrierediRagusa.it

E’ risultato positivo alla droga e con un tasso alcolico elevato il tunisino 34enne rimasto gravemente ferito mentre era alla guida di una Peugeot 106 bianca coinvolta nell’incidente stradale autonomo costato la vita ai due passeggeri, pure loro tunisini. In altre parole il conducente, che si trova ricoverato in prognosi riservata al «Guzzardi», guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e pure ubriaco. E’ quanto accertato dalla Polstrada nell’ambito dei controlli di rito. Il tragico incidente si era verificato nella notte tra sabato e domenica sulla ex provinciale 16, all´altezza di contrada Alcerito. A perdere la vita il 19enne Bassam Houssi e il 38enne Rawi ben Ksir (nella foto con quel che resta della macchina in cui viaggiavano). I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare alacremente per estrarre i corpi dalle lamiere contorte di quel che restava dell’auto. Per liberare il ferito incastrato sul sedile lato guida è stato necessario «scoperchiare» letteralmente l’abitacolo, tagliando il tettuccio con un flex. Il giovane è stato quindi trasportato in ambulanza in ospedale dove versa in condizioni critiche.

Tutti erano sprovvisti di documenti e la circostanza aveva reso difficoltoso il lavoro della Polstrada per l´identificazione dei due deceduti. La macchina con i tre uomini a bordo stava viaggiando da Vittoria in direzione Scoglitti, quando all’improvviso è finita fuori strada, capottandosi più volte e terminando la folle e incontrollata corsa contro un muro di cinta in cemento armato ai bordi della carreggiata. Per Houssi e ben Ksir, non c´è stato nulla da fare: sono morti sul colpo. Più fortunato il 34enne che si era messo alla guida sotto l’effetto di droghe e piuttosto alticcio.

L’uomo, come accennato, si trova ricoverato nel reparto di rianimazione del «Guzzardi» con la vita appesa a un filo. L´incidente mortale autonomo si è registrato intorno all´una. I tunisini stavano facendo rientro a casa dopo aver trascorso la serata per locali a Vittoria, bevendo e divertendosi con alcuni connazionali.