Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 906
VITTORIA - 06/12/2015
Cronache - E’ successo intorno all’una di notte

Incidente autonomo con 2 morti di 19 e 38 anni ed un ferito grave di 34 sulla ex provinciale 16 Vittoria Scoglitti: auto capottata contro muro

I tre passeggeri non avevano documenti. I rilievi della Polstrada Foto Corrierediragusa.it

Ci sarebbe l’alta velocità alla base dell’incidente d’auto mortale autonomo verificatosi nella notte tra sabato e domenica sulla ex provinciale 16, all´altezza di contrada Alcerito. Il pesante bilancio è di due morti e un ferito grave. A perdere la vita il 19enne Bassam Houssi e il 38enne Rawi ben Ksir, entrambi tunisini (da sx nella foto con la scena del terribile incidente). Il ferito è un connazionale di 34 anni che era alla guida dell´auto e ora ricoverato in prognosi riservata al "Guzzardi" di Vittoria per i gravi traumi riportati a seguito del violento impatto. I vigili del fuoco hanno dovuto lavorare alacremente per estrarre i corpi dalle lamiere contorte di quel che restava della Peugeot 106 bianca sulla quale viaggiava il terzetto di tunisini. Per liberare il ferito è stato necessario «scoperchiare» letteralmente l’abitacolo, tagliando il tettuccio con un flex. Il giovane è stato quindi trasportato in ambulanza in ospedale dove versa in condizioni critiche. Tutti erano sprovvisti di documenti e la circostanza aveva reso difficoltoso il lavoro della Polstrada per l´identificazione dei due deceduti. La macchina con i tre uomini a bordo stava viaggiando da Vittoria in direzione Scoglitti, quando all’improvviso è finita fuori strada, capottandosi più volte e terminando la folle e incontrollata corsa contro un muro di cinta in cemento armato ai bordi della carreggiata. Per Houssi e ben Ksir, non c´è stato nulla da fare: sono morti sul colpo.

Più fortunato il guidatore 34enne, che, come accennato, si trova ricoverato nel reparto di rianimazione del «Guzzardi» con la vita appesa a un filo. L´incidente mortale autonomo si è registrato intorno all´una. I tunisini stavano facendo rientro a casa dopo aver trascorso la serata per locali a Vittoria, bevendo e divertendosi con alcuni connazionali.