Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 628
VITTORIA - 27/10/2015
Cronache - Entrambi sono stati denunciati

Madre e figlio contrabbandieri di "bionde"

Erano incappati in un posto di blocco dei carabinieri Foto Corrierediragusa.it

Denunciate dai carabinieri due persone, madre e figlio, per contrabbando di tabacchi. I militari hanno sequestrato ben 366 pacchetti di sigarette di diverse marche. L´auto con a bordo i due contrabbandieri e il carico di "bionde" era incappata in un posto di blocco sulla strada provinciale 85 che va da Scoglitti a Santa Croce Camerina. I militari hanno fatto accostare l’automobilista, un 21enne tunisino residente a Santa Croce, con a bordo la propria madre 46enne e la sorella 18enne. I due militari hanno quindi identificato i tre e verificato i documenti dell’auto. Dal controllo del documento della madre alla banca dati, i militari hanno scoperto alcune cose molto importanti per l’esito dell’attività, ovvero che i tre venivano dal porto di Palermo, ove erano arrivati dalla Tunisia. Inoltre l’auto era intestata a un tunisino (padre del conducente) che i carabinieri di Santa Croce avevano denunciato un paio d’anni or sono poiché vendeva clandestinamente sigarette nel proprio negozio di alimentari. Infine la madre aveva subito in passato una denuncia per contrabbando di tabacchi. Il carico di sigarette di contrabbando nascosto in auto ha confermato i sospetti culminati nelle due denunce.