Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 879
VITTORIA - 22/10/2015
Cronache - In manette sono finiti Franco Scarcella e Adriano Dinicola

Ladri notturni inseguiti dalla polizia

La merce è stata restituita al proprietario Foto Corrierediragusa.it

Ladri notturni nella rete della polizia. Le manette sono scattate per Franco Scarcella e Adriano Dinicola, il primo vittoriese di 40 anni già noto per vari reati, il secondo comisano incensurato (da sx nella foto). Grazie all’allarme lanciato da una guardia giurata in servizio di ronda notturna, le volanti hanno bloccato in una strada sterrata i malviventi che viaggiavano su due veicoli. Su un autocarro erano state caricate due bobine di film plastico per la copertura delle serre di circa mille chili ciascuno collocati, undici bobine di film plastico di colore bianco utilizzato per la pacciamatura del terreno e sei confezioni di clips del tipo utilizzato per il fissaggio del film sulle serre. Inoltre, all’interno della cabina dell’autocarro è stato trovato uno zaino contenente un flex a batteria, un cacciavite di grosse dimensioni, una tronchese, una pinza, un taglierino, diverse chiavi esagonali di diverse misure, un taglia-vetro, dodici dischi per il flex, una bomboletta di spray congelante ed un paio di guanti di stoffa e gomma. Lo stesso autocarro, così come la merce che conteneva, erano stati rubato da un’azienda agricola di Santa Croce Camerina, il cui rappresentante legale ha presentato denuncia. L’altro veicolo sequestrato, una Wolksvagen Golf, è risultata intestata ad un parente degli arrestati.

Con tale veicolo i malviventi hanno tentato, zigzagando pericolosamente sulla strada, di sfuggire alla polizia. L’autocarro e tutta la merce rinvenuta, del valore di circa 9 mila euro, sono stati restituiti al proprietario. I due ladri sono stati arrestati per furto aggravato in concorso: ad entrambi sono statuu concessi gli arresti domiciliari. Le indagini continuano per arrivare all’individuazione di altri due complici riusciti a fuggire.