Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 929
VITTORIA - 14/07/2015
Cronache - Immigrati sempre più intrattabili nel territorio ibleo

Due rumeni picchiano i carabinieri e uno fa l´attore

Uno dei militari ha dovuto far ricorso alle cure dei medici Foto Corrierediragusa.it

Serata movimentata per i carabinieri di Vittoria coinvolti in un episodio di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, che si è concluso con l’arresto di un rumeno. I militari erano intervenuti per dirimere un litigio tra vicini di casa in via Alessandria, dove il giovane rumeno poi finito in manette aveva appena sfondato il parabrezza di una Fiat Multipla, insultando anche alcuni passanti. Alla vista dei carabinieri, il rumeno li ha minacciati di morte e si è scaraventato contro uno di loro, colpendolo all’addome. Immediatamente fermato, nonostante il continuo dimenarsi, il giovane pregiudicato, Stefan Argentaru, 21 anni, è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Ragusa. Il carabiniere colpito ha riportato contusioni alla parete addominale e a quella lombosacrale, giudicate guaribili in 4 giorni dai medici.

I carabinieri di Santa Croce Camerina hanno invece arrestato il rumeno 37enne Florin Toma, sempre per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. L’immigrato, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, aveva difatti inveito fisicamente contro i militari dopo aver finto di rischiare di annegare nello specchio di mare antistante la spiaggia di Randello, tanto per riderci su. I bagnanti, non sospettando la messinscena del rumeno messa su da quest’ultimo solo per diletto, avevano chiamato preoccupati il 112. All’arrivo dei militari, il 37enne aveva ammesso lo scherzo, aggredendo i carabinieri. Ora si trova ai domiciliari.