Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 790
VITTORIA - 25/06/2015
Cronache - Lo ha sancito l’Arbitro Bancario Finanziario

Banca condannata per prelievo soldi a correntista

Il collegio giudicante ha riconosciuto la responsabilità dell’istituto di credito Foto Corrierediragusa.it

La banca non può prelevare fondi da un conto per ripianare debiti dello stesso cliente senza l´autorizzazione del titolare. Lo ha sancito l´Arbitro Bancario Finanziario che ha disposto il reintegro dei soldi stornati e una sanzione per l´istituto di credito. I fatti riguardano un imprenditore agricolo di Vittoria che aveva un conto corrente, un mutuo in regolare ammortamento ed un piccolo deposito di titoli e che da un giorno all´altro si è trovato con fido revocato e con i titoli svenduti ed incamerati dalla banca, con richiesta di rientro dell´intero importo del mutuo, perché garante di una società agricola in sofferenza, con danni per oltre 50 mila euro. L´agricoltore si è rivolto ai legali dello Sportello Tutela Credito che hanno presentato ricorso all´Arbitro Bancario Finanziario contestando alla banca l´illegittimità del comportamento.

Il collegio giudicante ha riconosciuto la responsabilità dell´istituto di credito sottolineando che non era legittimata ad operare alcun addebito nel conto corrente e ritenendo tale comportamento come "una indebita appropriazione di una somma disponibile"(dec. 4484/15). L´imprenditore ha annunciato una richiesta danni per 100 mila euro