Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1526
VITTORIA - 05/04/2015
Cronache - Le fiamme gialle da qualche settimana prelevano fascicoli da esaminare

La Guardia di finanza all’Emaia

Tutto confermato dagli inquirenti con i quali collaborano il commissario Sulsenti e il direttore Di Blasi Foto Corrierediragusa.it

La Guardia di finanza da qualche giorno preleva atti e fascicoli dagli uffici dell’Emaia per controllare la gestione fiscale degli ultimi 5 anni. La Commissione d’inchiesta che i partiti dell’opposizione non sono riusciti a formare per varie vicissitudini politiche, è stata superata dalle «fiamme gialle». La Finanza non ha bisogno di passare dal protocollo per formalizzare la richiesta di accesso agli atti: arriva, preleva e porta via. Diversi fascicoli sul cui contenuto viene mantenuto il massimo riserbo sono all’esame degli militari della finanza. L’unica cosa che i finanzieri confermano è il controllo degli atti che è stato avviato nei giorni scorsi. Altro, per ora, non dicono. Del resto un’indagine del genere non si poteva nascondere, perché diversi sottufficiali, anche se in abiti borghesi, sono stati visti entrare e uscire dagli uffici dell’area fieristica.

Cosa c’è da controllare? Sicuramente gli atti che hanno portato l’azienda a partecipazione comunale sull’orlo del default. Prima di questo commissariamento retto da Giuseppe Sulsenti e da Giombattista Di Blasi, commercialista che funge da direttore, si sono avute le due gestioni del presidente Salvatore Di Falco, direttore Angelo Fraschila; Giovanni Denaro, direttore Paolo Sbezzo. I maggiori problemi economici l’Emaia li ha avuti in quest’ultima gestione amministrativa che si è chiusa il 31 dicembre con la revoca della presidenza Denaro, nel contesto dell’azzeramento di tutte le cariche amministrative da parte del sindaco Giuseppe Nicosia e con la non riconferma del direttore Paolo Sbezzo. E’ questa la fase in cui molti creditori hanno avviato azioni giudiziarie per ottenere il dovuto. E’ questo, probabilmente, che ha dato il «là» all’indagine avviata dalla Guardia di finanza del Nucleo Tributario di Ragusa.


UN PROFETA!
05/04/2015 | 9.30.50
mambo

Dal ´Corriere di Ragusa´ online del 28 dicembre 2013:
"Giuseppe Nicosia è «soddisfatto del nuovo corso della Fiera Emaia. Mi complimento con il presidente, con il direttore e con il Cda per l’importante segnale che viene dato attraverso una nuova e chiara programmazione degli eventi fieristici. L’Emaia, va sempre ricordato, è l’unica fiera in Sicilia. Nonostante ciò, purtroppo, non gode di alcun contributo regionale. Quanto al futuro di questo ente, non ho dubbi che sarà radioso»".
UN VERO PROFETA!