Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 967
VITTORIA - 23/03/2015
Cronache - Alla base dell’insano gesto del 64enne a quanto pare vi sarebbero motivi personali

Suicidio al mercato ortofutticolo

Inutili i soccorsi. Le indagini di rito sono condotte dalla polizia Foto Corrierediragusa.it

Un collega ha lanciato l’allarme ma era troppo tardi per salvare la vita a un imprenditore agricolo e commissionario del mercato ortofrutticolo di Vittoria (foto). E proprio nel bagno del suo box della struttura di Fanello l’uomo ha compiuto l’insano gesto, impiccandosi. Si tratta di Luigi Giacchi, 64 anni. L´uomo ha incontrato colleghi e parlato con loro del più e del meno senza lasciare trasparire alcun malessere. Prima di mezzogiorno di lunedì il dramma. Il titolare del box numero 34 è entrato nel bagno e si è tolto la vita impiccandosi. Dopo l´allarme l’uomo è stato trasportato in ospedale, ma i medici non hanno potuto fare nulla perché Giacchi era già deceduto. Un suicidio al mercato, luogo della contrattazione commerciale dell’ortofrutta, non può passare inosservato. Secondo indiscrezioni, alla base dell’insano gesto non ci dovrebbero essere motivi economici, ma problemi di carattere personale e familiare che comunque meritano il massimo rispetto. Le indagini sull’accaduto vengono svolte dalla polizia.

Gli agenti hanno sentito alcune persone presenti al momento della macabra scoperta, compreso l´uomo che ha trovato per primo il corpo. L´operatore del mercato, comprensibilmente sconvolto, pare abbia dichiarato di aver visto appena pochi minuti prima la vittima arrivare al mercato con lo stesso atteggiamento di sempre che non avrebbe mai potuto lasciare presagire la sua intenzione di farla finita. Il corpo di Luigi Giacchi è stato restituito ai familiari per le esequie.