Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 698
VITTORIA - 04/02/2015
Cronache - Rapina sui generis in un negozio

Rubano e mordono la mano alla commessa!

La polizia ha subito individuato i malviventi che sono stati denunciati Foto Corrierediragusa.it

Negozio rapinato dei profumi con... morso alla mano alla commessa che aveva cercato di fermare i malviventi. In 3, 2 uomini e una donna rumeni, sono stati denunciati dalla polizia per aver rapinato un negozio di detersivi ed articoli per la casa. Gli agenti hanno accertato che le tre persone, peraltro saltuari clienti del negozio, si erano aggirate tra gli scaffali riponendo nel cestino poca merce, la maggior parte di cui era finita invece nella capiente borsa di una delle donne, tra cui diverse boccette di profumi. Due delle commesse, che avevano notato le mosse dei tre soggetti, li hanno tenuti d’occhio, senza perderli mai di vista e seguendoli sino alla cassa. I tre hanno quindi pagato poca merce per l’ammontare di 5 euro di spesa. Le commesse quindi hanno chiesto di vedere cosa ci fosse dentro la borsa blu personale di una delle donne, che, rispetto a prima, si mostrava molto più «imbottita», ricevendo un netto rifiuto con tanto di disappunto. Anzi le commesse sono state addirittura violentemente strattonate e sbattute sul pavimento dal terzetto per guadagnare l´uscita. Una commessa si è quindi rialzata per inseguire la rumena, riuscendo ad afferrare la borsa. Ma un complice ha afferrato la donna per i capelli permettendo alla rumena di mordergli la mano e riprendersi la borsa con la refurtiva per poi fuggire in sella ad uno scooter.

Dalla descrizione fornita, gli agenti sono riusciti a risalire in poco tempo ai tre malviventi, trovati in contrada Resinè. Tutti sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per rapina in concorso e lesioni personali.