Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:46 - Lettori online 660
VITTORIA - 20/01/2015
Cronache - Il rimorchio era privo delle norme sicurezza

Impianto trasporto gas illegale sotto sequestro

Nei pressi di un’azienda agricola scoperta autocisterna di 55 mila litri collegata a due tubi volanti e pericolosi
Foto CorrierediRagusa.it

Rimorchio per la distribuzione del gas metano illegale, la Guardia di Finanza lo sequestra e denuncia il titolare dell’azienda agricola e quello della società proprietaria dell’impianto per l’omessa richiesta del certificato di prevenzione incendi. L’azione dei finanzieri della Tenenza di Vittoria è scattata nei pressi di un’azienda agricola sulla statale Vittoria – Scoglitti. L’impianto era costituito da un rimorchio – cisterna della capacità di circa 55.000 litri collegato ad una centrale di conversione della pressione del gas, dalla quale si snodano le condotte che alimentano i bruciatori siti all’interno delle serre. Per la precisione, il collegamento tra la cisterna e la centrale avveniva tramite 2 tubi volanti (foto) ad alta pressione.

Le Fiamme Gialle hanno chiesto al titolare la documentazione utile ad attestare la regolare installazione del complesso di distribuzione del gas all’interno delle serre, ma il responsabile dell’azienda agricola non è stato in grado di fornire nulla sulla regolare installazione dell’impianto. L’intero impianto infatti, seppur funzionante, era sprovvisto del certificato di prevenzione incendi, documento essenziale per la detenzione e l’utilizzo di materiali infiammabili e pericolosi nell’ambito di un’attività di impresa. E’ così scattato il sequestro del rimorchio, della cisterna, dei tubi di collegamento e della centrale di conversione del gas metano.