Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1204
VITTORIA - 20/01/2015
Cronache - Il report dell’attività compiuta nel 2014

Vigili urbani, nel 2014 elevate 25 mila contravvenzioni

Tremila le patenti ritirate. Il comandante Cosimo Costa soddisfatto anche per la professionalità dimostrata dal personale del Corpo di Polizia
Foto CorrierediRagusa.it

Per la Polizia municipale di Vittoria il 2014 è stata un’ottima annata. Per i risultati conseguiti, per le qualità professionali dimostrate dai dipendenti del Corpo, per le numerose attività svolte. Per gli automobilisti, scooteristi, ambulanti illegali, costruttori abusivi, invece, il 2014 è stata una pessima annata! Per le sanzioni che hanno subito, nella speranza che il vittoriese cambi mentalità d’azione e si converta alla cultura della legalità.

«Il 2014 – afferma il comandante Cosimo Costa - è stato un anno buono per la Polizia municipale. Sono particolarmente contento, soprattutto per la capacità del personale di rimboccarsi le maniche e dare generosamente ogni supporto per raggiungere gli obiettivi assegnati dalla Direzione, accogliendo positivamente ogni occasione concreta di modernizzazione attraverso l´uso di strumenti di nuova generazione (autovelox, telelaser, ecc.). Se sono riuscito a razionalizzare le risorse e a migliorare l´efficienza dei servizi, lo devo soprattutto alla collaborazione costante e alla capacità di saper coniugare la continuità con le istanze di cambiamento».

Tanti problemi affrontati per fare diventare Vittoria sicura, ma non tutti sono stati definitivamente risolti: il mercato ortofrutticolo è uno di questi, e più degli altri richiede un costante monitoraggio, affiancato da un´attività ispettiva che verifichi il rispetto delle regole amministrative e commerciali. Tanto si è fatto- con i controlli degli ingressi e dei requisiti per il rinnovo delle concessioni - e tanto si sta facendo perché in questa struttura non si annidi la devianza».

Nel 2014 il Comando di Polizia municipale ha elevato complessivamente 24.532 contravvenzioni, per infrazioni al Codice della Strada: 455 le sanzioni irrogate per mancata revisione; 137 quelle per mancato uso del casco protettivo; 188 quelle per mancato uso delle cinture di sicurezza e 241 quelle per mancata copertura assicurativa, oltreché 20.323 contravvenzioni per altre violazioni.

In tema di sicurezza stradale, particolare attenzione è stata rivolta al controllo degli eccessi di velocità nelle arterie di maggior traffico, con l’utilizzo di autovelox fissi e telelaser. Le sanzioni elevate - nell’ambito delle predette 24.532 - sono state 3.188; le patenti ritirate, sempre per eccesso di velocità, sono state 37, di cui 20 con l’attività svolta a mezzo telelaser e 17 per gli eccessi rilevati a mezzo autovelox. Sono state ritirate 27 patenti scadute di validità; 780 tra automezzi e motoveicoli sono stati oggetto di sequestro e/o fermo amministrativo, mentre sono 256 le rimozioni di veicoli in sosta irregolare in violazione del Codice della strada».

La Squadra di Annona ha svolto un proficuo lavoro volto al contrasto di qualsiasi violazione delle norme che regolano il commercio, sia a posto fisso che su aree pubbliche. La Polizia Municipale ha operato controlli finalizzati alla tutela del consumatore, verificando che la merce messa in vendita non riportasse marchi contraffatti. Sono stati operati in tale direzione nove sequestri di scarpe, borse, capi di abbigliamento, Cd e Dvd, occhiali, riportanti marchi di note case produttrici palesemente contraffatti e sono stati segnalati all’autorità giudiziaria i soggetti che ne effettuavano la vendita.

Sempre a tutela del consumatore, l’attività di controllo dei distributori di carburante per verificare la pubblicità dei prezzi praticati. Dai controlli effettuati sono emerse diverse omissioni di comunicazione dei prezzi all’autorità competente e sono stati pertanto elevati i relativi verbali di violazione amministrativa. Anche al mercato ortofrutticolo la squadra annonaria ha effettuato controlli tendenti a verificare l’osservanza delle norme di settore, lo svolgimento dell’attività all’interno dei box da parte dei titolari di concessione, la eventuale presenza all’interno del mercato di soggetti non accreditati. Sono stati effettuati controlli mirati presso esercizi commerciali di Vittoria e Scoglitti, rilevando in diversi casi difformità di superficie di vendita fra quella effettiva e quella autorizzata. I titolari degli esercizi difformi sono stati sanzionati e segnalati alle Direzioni Sviluppo economico e Tributi per le rispettive competenze. Sono stati controllati pubblici esercizi (bar, ristoranti), rilevando in due casi l’esercizio della somministrazione di alimenti e bevande in assenza di autorizzazione.


A carico dei responsabili sono stati elevati verbali di violazione amministrativa ed è stata emessa ordinanza di sospensione dell’attività svolta abusivamente. Sono stati effettuati accertamenti relativi all’occupazione di suolo pubblico con gazebo, tavoli, ombrelloni, rilevando 32 infrazioni al CdS per occupazione abusiva, e tre violazioni alle norme urbanistiche per la realizzazione delle strutture in maniera difforme rispetto a quanto autorizzato. Sono stati effettuati, altresì, servizi mirati in occasione dello svolgimento dei mercati del sabato a Vittoria e del lunedì a Scoglitti, della fiera di San Giovanni, della fiera del bestiame e della fiera di San Martino, manifestazioni queste che hanno visto il personale del Corpo impegnato principalmente nel controllo del rispetto della normativa vigente in materia di commercio e nel controllo agli ingressi dei mezzi autorizzati, oltre che nella verifica del rispetto degli spazi assegnati durante il montaggio degli stand. Sono state predisposte due ordinanze: la n. 45 del 27 giugno 2014 («Regolamentazione emissioni sonore e disposizioni in materia di sicurezza urbana») e la n. 83 del 22 dicembre 2014 («Divieto di utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di qualsiasi genere nel centro urbano del territorio comunale»).