Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 698
VITTORIA - 19/11/2014
Cronache - Cibo "colorato", cessato allarme dopo la precisazione del sindaco

La pasta della mensa di colore blu? Un effetto cromatico

Un video fatto circolare su facebook ha creato panico fra i genitori della scuola Luigi Frasca. Un effetto cromatico creato dalla luce solare che filtrava attraverso i vetri. Il segretario del Pd Cannizzo ha stigmatizzato l’azione di chi ha pubblicato il falso video
Foto CorrierediRagusa.it

La pasta della mensa scolastica sembrava di colore blu. Inevitabile la paura dei genitori quando qualcuno ha messo le immagini su facebook. Niente paura, la sfumatura era dovuta al colore della vetrata dove è stato girato il video, poi immesso in rete sul web. A spegnere l’allarme genitori dei bambini della scuola Luigi Frasca, in via dell’Acate, è direttamente il sindaco Giuseppe Nicosia. «Non solo gli alimenti, infatti, sembrano di colore blu- dice il sidnacao- ma anche le mani delle operatrici. Come è facile comprendere, si è trattato, solo di un effetto cromatico provocato dalla luce solare che filtrava attraverso i vetri di quel colore».

Per arrivare a questa conclusione, il sindaco ha inviato sul posto un´équipe, composta dal vicesindaco ed assessore ai Servizi sociali, Filippo Cavallo (l’unico della giunta rimasto nel pieno delle sue funzioni amministrative), dall´esperto Francesco Cannizzo, dal dirigente del settore, Salvatore Guadagnino, e da Cettina Puglisi, responsabile del comparto; equipe che, dopo la segnalazione nel web, si è dapprima recata nel centro cucine di Portella della ginestra, dove ha constatato l´assoluta pulizia della struttura ed il rispetto assoluto di qualsiasi norma igienico- sanitaria; successivamente, tramite un sopralluogo nella scuola Frasca, dove il video è stato girato, ha verificato che quella temuta colorazione altro non era se non un effetto di luce.

«Eventuali carenze- ha concluso il sindaco- quali la quantità della pasta ed il suo grado di cottura, saranno immediatamente verificati, a tutela dei bambini. Ineccepibile, comunque, la salubrità degli alimenti utilizzati. Purtroppo, a qualcuno piace fare terrorismo mediatico, senza nemmeno preoccuparsi di strumentalizzare i bambini. Ho anche riscontrato la correttezza di molte madri che si sono dissociate da quella deplorevole iniziativa ed hanno rilevato la buona qualità dei pasti. Da subito, comunque, gli uffici competenti si attiveranno per produrre dei correttivi, se necessari, sulla quantità del cibo, anche se va considerato che il servizio mensa è partito solo da due giorni, per cui è naturale possano verificarsi delle iniziali discrasie; il servizio sarà, comunque, costantemente monitorato. Dispiace solo per il terrorismo mediatico che qualcuno ha voluto imbastirci sopra».

Il segretario del Pd Francesco Cannizzo ha diffuso una nota con la quale stigmatizza il comportamento degli autori che hanno voluto creare panico mettendo in rete il falso video per attaccare l´amministrazione comunale nel contesto dell´attuale crisi amministrativa in atto.