Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 23 Maggio 2018 - Aggiornato alle 20:00
VITTORIA - 25/10/2014
Cronache - Non si erano fermati all’alt degli agenti

Inseguimento alla "Starsky & Hutch"

Una volante giunta in soccorso dei colleghi ha sbarrato la strada e l’audace conducente s’è dovuto fermare Foto Corrierediragusa.it

Scene da telefilm poliziesco anni 70 alla "Starsky & Hutch". A mezzanotte, per le vie di Vittoria, strette e anguste, una Opel Tigra sospetta, con 3 persone a bordo che non si fermano all’alta della paletta, ha sfidato la Polizia ingaggiando una spericolata fuga, anche contro senso e col rischio di travolgere persone, macchine o oggetti vari. Una bravata, quella di Z. B. 20 anni, nato in Tunisia e L. V. 23 anni di Vittoria, conosciuti per qualche pregiudizio di Polizia, e J. A. nato a Ragusa di origine nordafricana, di 21 anni, incensurato.

All’angolo fra via Fanti e via Bixio, poco prima che l’Opel imboccasse la strada contromano, una volante giunta in soccorso, ha sbarrato la strada e l’audace conducente s’è dovuto fermare. Z.O., a detta della Polizia, aveva l’alito vinoso, si reggeva in piedi a malapena e pronunciava frasi sconclusionate. Era praticamente ubriaco. In quelle condizioni ha attraversato, per sfuggire alla volante della polizia che inseguiva a sirene spiegate, mezzo centro storico: via Dei Mille, via Bixio, via Carlo Alberto, via Rosario Cancellieri, alcune di queste imboccate contro senso. Un miracolo se, a parte qualche fioriera di via Cavour andata in frantumi, la folle corsa dei 3 non abbia arrotato qualche passante.

Dal controllo degli agenti è stato accertato che l’Opel era di proprietà del fratello del conducente, che questi, oltre a essere ubriaco, era privo di patente mai conseguita e senza copertura assicurativa. Il conducente si è rifiutato di sottoporsi ai controlli alcolemici. Per i 3 sono scattate sanzioni e denuncia penale per avere danneggiato oggetti del decoro urbano.