Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1202
VITTORIA - 20/10/2014
Cronache - Nell’ultimo fine settimana, elevati 117 verbali

Polizia locale: multe a raffica con telelaser e autovelox

E nel centro storico 168 preavvisi di contravvenzioni per soste selvagge, soprattutto nei posti riservati ai disabili
Foto CorrierediRagusa.it

I numeri delle infrazioni rilevati dalla Polizia municipale sono sempre alti, sebbene la sanzioni salate. Nell’ultimo fine settimana gli agenti coordinati dal comandante Cosimo Costa hanno eseguito 297 controlli, prevalentemente sullo stradale Vittoria-Scoglitti.

Questi i risultati del servizio: 117 i verbali elevati per violazioni varie (mancata copertura assicurativa, guida senza patente, mancato uso delle cinture di sicurezza), ottantaquattro gli eccessi di velocità rilevati con il Telelaser e l’Autovelox, quattro le autovetture rimosse (perché parcheggiate in divieto di sosta o davanti a passi carrabili), cinque gli automezzi sequestrati (per mancanza di copertura assicurativa), sette le carte di circolazione ritirate, due i motocicli sottoposti a fermo amministrativo (per mancato uso del casco).

Sebbene l’elevata aliquota stabilita dalla legge per le soste selvagge nel centro storico, i vittoriesi sono sordi al richiamo del buon senso. Sono state elevati, altresì, 168 preavvisi di contravvenzione per soste non conformi alle prescrizioni del Codice della Strada, nella zona centrale della città, con particolare attenzione alla salvaguardia degli stalli di sosta riservati ai disabili.

«I controlli – annuncia il comandante Costa - mirati alla prevenzione e alla sicurezza stradale, proseguiranno e saranno intensi in tutto il territorio. Ringrazio il personale del Comando per l’impegno, per l’abnegazione e per la professionalità che lo caratterizzano».