Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 921
VITTORIA - 14/10/2014
Cronache - Il giovane è stato individuato grazie alle testimonianze e alle videocamere di sicurezza

Denunciato ladro centralina ambulanza a Vittoria

Indagini lampo dei Carabinieri Foto Corrierediragusa.it

Indagine lampo dei Carabinieri che hanno fatto luce sull’episodio di furto della centralina comando di un’ambulanza in via Generale Cascino mentre gli operatori del 118 stavano soccorrendo un anziano signore nella sua abitazione. Grazie alle testimonianze di alcune persone che avevano assistito ad uno «strano» movimento vicino al mezzo di soccorso, confrontate accuratamente con i fotogrammi delle riprese di diversi sistemi di videosorveglianza della zona, sia pubblici che privati, i militari hanno delineato l’identikit del ladro: un ragazzo dai capelli scuri e corti, di età non superiore ai 30 anni, alto dai 170 ai 180 cm, vestito con un pantaloncino ed una maglietta smanicata di colore nero, con occhiali da sole al volto. Apparentemente pochi gli elementi, ma comunque fondamentali per risalire all’identità del malvivente e per individuarlo, grazie ai servizi predisposti dalla Compagnia: si tratta di un 24enne incensurato, S.S., originario di Vittoria.

Fermato nel centro cittadino da una pattuglia dell’aliquota operativa, per la somiglianza all’identikit che era emerso, il ragazzo è stato accompagnato nella caserma di via Garibaldi dove, messo alle strette, ha confessato ai Carabinieri di aver rubato, nella mattinata dell’11 ottobre, la centralina dei comandi dal vano guida dell’ambulanza, e, non servendogli a nulla, l’aveva gettata subito dopo in un cassonetto della periferia cittadina.
Una bravata che ha fatto scattare una denuncia a piede libero all’Autorità Giudiziaria di Ragusa, dinanzi alla quale il 24enne dovrà rispondere di furto aggravato: il giovane, senza precedenti penali, si è comunque pentito del gesto compiuto, che avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi se l’ambulanza fosse stata impegnata in un intervento d’emergenza.