Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1224
VITTORIA - 12/06/2008
Cronache - Vittoria ? Ancora violenza a Vittoria e ad Acate

Un uomo picchiato per un parcheggio: 20 gg di prognosi

Padre e figlio contro un 63enne. Ad Acate un tunisino picchiato e rapinato da 3 connazionali: 1.300 euro il bottino razziato Foto Corrierediragusa.it

Una costola fratturata, traumi vari alla testa e al torace e occhi tumefatti. Così è arrivato al Pronto soccorso di Vittoria un uomo di 63 anni, pestato di santa ragione da due persone: E.D.S., 54 anni, e C. D.S., 29 anni, padre e figlio, vittoriesi. Entrambi sono stati denunciati alla Procura della Repubblica dalla Polizia di Vittoria per lesioni aggravate da futili motivi. La vittima se la caverà in 20 giorni, secondo la prognosi dei sanitari. Perché tanta violenza e accanimento di due persone contro uno, fra l’altro più anziano? Futili motivi. Altrimenti l’avrebbero ammazzato!

Vittima e aggressori parcheggiano le autovetture all’interno di un garage in comune. Si presume che siano entrati in collisione per una banalissima discussine sul parcheggio. Una lite che ha scatenato il pestaggio nei confronti del 63enne, finito all’ospedale con le costole rotte. A seguito della denuncia presentata dalla vittima e dalle testimonianze raccolte fra le persone che hanno assistito all’aggressione, la polizia è risalita ai presunti aggressori e li ha denunciati a piede libero.

Ancora violenza per rapina, stavolta ad Acate. Un tunisino è stato rapinato è percosso da 3 suoi connazionali. La vittima ha 29 anni e risiede ad Acate. Secondo la ricostruzione fatta dalla Polizia, due settimane fa, il nordafricano mentre si trovava davanti l’ingresso della sua abitazione avrebbe subito un’aggressione da parte di 3 connazionali: N.K., di anni 24, K.K., di anni 34, e T.K. di anni 26, fratelli, tunisini, dimoranti a Vittoria. Oltre al pestaggio, i 3 avrebbero rapinato il connazionale di mille e 300 euro e di documenti vari che aveva addosso. Le descrizioni su alcuni dettagli hanno permesso agli inquirenti di risalire ai presunti rapinatori, che sono stati denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria.