Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 966
VITTORIA - 28/08/2014
Cronache - Dal prossimo primo settembre cambio di guardia nell’Arma

Il capitano Soricelli lascia Vittoria per Reggio Calabria

Il giovane ufficiale, giunto in Sicilia nel 2011, ha avuto modo di mettere in evidenza azione dinamica e acume investigativo
Foto CorrierediRagusa.it

Cambio di guardia nell’Arma dei Carabinieri. A Ragusa dal primo settembre andranno via il colonnello Salvatore Gagliano e il capitano Carmine Gesualdo. Anche a Vittoria, la città più effervescente della provincia dal punto di vista criminale, il capitano Francesco Soricelli lascia la caserma di via Garibaldi, dalla quale ha diretto le stazioni di Comiso, Acate, Scoglitti e Chiaramonte Gulfi, per assumere il comando della Compagnia di Reggio Calabria.

Un cambio dopo appena 3 anni che per il giovane ufficiale ha tutto il sapore di una promozione sul campo che arriverà molto presto. Reggio Calabria è una sede ancora più problematica di Vittoria, una palestra vitale che ha costituito un ottimo trampolino di lancio per molti ufficiali dell’Arma.

Ieri il capitano Soricelli si è recato al Comune per salutare il sindaco Giuseppe Nicosia (nella foto) ed è stata una buona occasione per una calorosa stretta di mano ma anche per ricordare la frenetica attività investigativa svolta durante i 35 mesi di permanenza a Vittoria: si contano 560 provvedimenti di arresto e oltre 2200 soggetti denunciati a piede libero per le più disparate fattispecie delittuose.

Tra questi reati, spiccano il giro di droga (operazione «Dual band», il ritrovamento di armi da guerra e comuni da sparo, i due omicidi di Francesco Nigito (2011) e Sultan Tipu, delle settimane scorse. Il prossimo primo settembre, il capitano Soricelli lascerà il posto a un collega che proviene da Compagnia di Caltagirone.