Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerd́ 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1086
VITTORIA - 20/08/2014
Cronache - Strano e inquietante fatto di sangue di fronte al luogo di culto di San Domenico Savio

In fin di vita al "Cannizzaro" di Catania il 17enne colpito da un proiettile in bocca: tentato suicidio o gli hanno sparato?

Commissariato e Squadra mobile al lavoro per accertare se si tratta di tentato suicidio o tentato omicidio. Il ragazzo dovrà essere trasferito all’ospedale di Catania
Foto CorrierediRagusa.it

Un ragazzo di 17 anni di Vittoria lotta contro la morte per un colpo di pistola di piccolo calibro ricevuto in bocca. E’ un giallo che tiene impegnate la Polizia di Vittoria e la Squadra mobile di Ragusa, intervenute alle 11,40 a seguito di una chiamata al 113 che comunicava la presenza di una persona riversa a terra agonizzante in via Bologna, vicino alla chiesa San Domenico Savio (nella foto la pozza di sangue sull´asfalto). Potrebbe essere un tentato suicidio, ma potrebbe essere anche di un tentato omicidio con modalità squisitamente di stampo mafioso vecchio stile. Un proiettile in bocca per dire che ha parlato molto. Gli inquirenti per ora non si pronunciano. Il ragazzo, subito ricoverato al Guzzardi di Vittoria in prognosi riservata, è stato trasferito a Catania presso un nosocomio più attrezzato.

Gli inquirenti non si pronunciano, anche se l’episodio, per quanto inquietante, resta inspiegabile considerato che il ragazzo vittima di questo fatto di sangue è incensurato e appartiene a una famiglia che non ha fatto mai parlare per episodi di cronaca. Secondo le prime indagini effettuate, ci sono alcuni dettagli che non convincono molto sulla tesi del tentato suicidio. La pistola utilizzata era quella del padre del ragazzo, trovati lì vicino dagli inquirenti. Il ragazzo abita vicino alla chiesa di San Domenico Savio.