Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1170
VITTORIA - 28/05/2014
Cronache - Il 63enne stava lavorando nel garage di via Vicenza quando è successo l’imprevedibile

Meccanico ustionato in prognosi riservata

I medici dell’ospedale vittoriese, dopo aver prestato le prime cure ed essersi resi conto della criticità delle condizioni cliniche del paziente, ne hanno disposto il trasferimento in elisoccorso al centro grandi ustionati Foto Corrierediragusa.it

Stava lavorando nella sua officina alla riparazione della pompa della benzina di un’auto che all’improvviso gli è scoppiata in faccia a causa di un contatto elettrico. Sono gravi ma stabili al centro grandi ustionati di Catania le condizioni di un meccanico 63enne vittoriese, Carmelo Albani, che ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sul 60% del corpo, in particolare al viso, alle mani e alle braccia, a causa della fiammata che ha fatto seguito allo scoppio della pompa della benzina nel garage di via Vicenza (foto), poco prima delle 20 di ieri, destando l’attenzione dei passanti che hanno subito chiamato i soccorsi e i vigili del fuoco. Alcuni cittadini hanno coraggiosamente spento con un estintore le fiamme che si erano nel frattempo propagate ad una vicina auto in riparazione e che avrebbero potuto causare danni ben maggiori. I pompieri arrivati in pochi minuti hanno eliminato ogni possibile rischio e messo il locale in sicurezza mentre il meccanico veniva trasportato in ambulanza al «Guzzardi».

I medici dell’ospedale vittoriese, dopo aver prestato le prime cure ed essersi resi conto della criticità delle condizioni cliniche del paziente, ne hanno disposto il trasferimento in elisoccorso a Catania, dove l’uomo si trova ricoverato in prognosi riservata. Sul luogo dell’incidente sul lavoro è intervenuta pure la Polizia, coordinata dal dirigente Rosario Amarù, per i rilievi del caso e accertare l´esatta dinamica dell´episodio che sarebbe potuto sfociare in tragedia.