Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 618
VITTORIA - 17/05/2014
Cronache - I Carabinieri scoprono attività di prostituzione sulla riviera scoglittese

Trans colombiano e 2 prostitute a Scoglitti

I clienti, adescati via internet, venivano da Acate e Ragusa. Tariffa da 50 a 150 euro a seconda delle prestazioni. Trovati confezioni di profilattici e telefonini Samsung con linee abbinate agli annunci erotici su internet
Foto CorrierediRagusa.it

La proprietaria dell’immobile che s’affaccia sulla riviera Kamarina a Scoglitti è una signora vittoriese che risiede a Busto Arsizio, ma saprà dalla stampa che la casa affittata a un uomo di 55 anni, L.P., residente a Scoglitti, era diventata un luogo di meretricio, dove clienti in cerca di sesso andavano a trovare un trans colombiano e due prostitute di origini peruviane e venezuelane, residenti a Roma, in cambio di pagamenti che variavano da 50 a 150 euro, a seconda del tipo di prestazioni richieste. A scoprire l’attività di prostituzione, sono stati i Carabinieri di Vittoria, allertati da segnalazioni di cittadini stanchi di assistere a quel continuo viavai di persone provenienti prevalentemente da Acate e Ragusa verso Kamarina. I militari prima di «chiudere» la casa di appuntamento hanno effettuato diversi appostamenti, immortalando con filmati e flash fotografici i clienti delle prostitute. Clienti adescati tramite siti internet dove venivano pubblicati gli annunci di incontri erotici sulla riviera scoglittese. Nel corso della perquisizione dello stabile, i militari hanno rinvenuto diversi profilattici ancora confezionati nonché vari telefonini marca Samsung di proprietà delle prostitute, che da un successivo controllo in internet, risultano tutti essere abbinati ad annunci erotici pubblicati su internet.

I successivi e più approfonditi accertamenti hanno permesso di risalire all’effettivo proprietario dell’immobile, una signora residente a Busto Arsizio la quale, da quanto riuscito a ricostruire, aveva affidato l’immobile allo scoglittese, che a sua volta lo aveva dato in uso ad un 32enne di Scoglitti con a carico precedenti specifici in materia di prostituzione.

La proprietaria della casa e i due uomini intermediari sono stati denunciati in stato di libertà per i reati di cui alla «Legge Merlin» per aver ceduto in uso un immobile adibito a casa di prostituzione, nonché per ulteriori violazioni relative agli obblighi di comunicazione della cosiddetta «cessione fabbricato» all’Autorità di Pubblica Sicurezza. Le tre prostitute e i clienti forestieri identificati sono stati immediatamente proposti per l’adozione del provvedimento del «Foglio di Via Obbligatorio» dal Comune di Vittoria e frazioni limitrofe.