Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 910
VITTORIA - 29/03/2014
Cronache - Mentre i tecnici dell’Enel tentano di riparare l’anomalia

Contatore Enel manomesso, donna denunciata

La donna, sebbene in casa, non rispondeva al citofono, e quando i tecnici si sono allontanati per reperire altro materiale, avrebbe fatto sparire il contatore
Foto CorrierediRagusa.it

Truffa all’Enel e furto, questi i reati contestati a una donna gelese di 49 anni, abitante in contrada Villaggio degli Ulivi, sulla Vittoria-mare, F.E., che è stata denunciata all’autorità giudiziaria a piede libero.

A scoprire i reati, i tecnici dell’Enel i quali, recatisi sul posto per un intervento alla linea elettrica, hanno notato che il contatore era stato palesemente manomesso, infatti presentava anomalie e mancavano i sigilli alle viti di fissaggio, riscontrando anche che segnava un consumo ridotto del 70% rispetto a quello effettivo.

I tecnici Enel hanno cercato di mettersi in contatto con i proprietari della villetta di campagna, evidentemente abitata, ma non ricevendo alcuna risposta hanno comunque iniziato i lavori, durati circa due ore e mezza.

Il colpo di scena, quando si sono allontanati per rifornirsi di materiale necessario a mettere in sicurezza l’impianto, che presentava pericolose anomalie. Al loro ritorno, dopo circa mezz’ora, con grande sorpresa hanno constatato che il contatore non c’era più, era stato asportato.

Gli agenti di Polizia, chiamati dai tecnici Enele, hanno controllato l’intestatario dell’automobile parcheggiata davanti la villetta, che risultava essere l’intestatario della fornitura elettrica e che benché disattivata, non accennava ad uscire di casa.