Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 649
VITTORIA - 15/03/2014
Cronache - Notte movimentata per una lite

Coltellate nella notte a Vittoria tra 2 immigrati

E’ probabile che i due, uno algerino l’altro in corso di identificazione, si siano scontrati in via C. Alpi. L’altro ferito si è poi spostato in via dei Mille. Non sono gravi, saranno espulsi dal territorio italiano
Foto CorrierediRagusa.it

Coltellate fra immigrati la notte tra venerdì e sabato a Vittoria. Forse i due feriti hanno litigato fra di loro ferendosi con coltelli. La Polizia del Commissariato è dovuta intervenire a più riprese per indagare su un fatto delittuoso che ha visto protagonisti un algerino e un altro extracomunitario in corso di identificazione perché privo di documenti. Il primo allarme è scattato all’angolo fra via Cacciatori delle Alpi via Bixio alle due di notte. Sul posto la polizia ha trovato tracce di sangue sotto il marciapiede (foto) e un ferito, un algerino di 36 anni con precedenti penali, che stava per essere trasportato con l’ambulanza in ospedale. I sanitari hanno accertato lesioni da arma da taglio alla mano destra guaribile in 10 giorni. L’uomo si è rifiutato di collaborare con gli inquirenti, affermando di essersi ferito da solo accidentalmente. Un’ora dopo, al centralino del «113» arriva la seconda chiamata. Sangue a terra anche in via Dei Mille. Un altro ferito viene trasportato all’ospedale e giudicato guaribile in 15 giorni per lesioni varie su più parti del corpo.

Gli inquirenti ritengono che i due si siano presi a coltellate fra di loro per motivi ancora ignoti. La lite sarebbe scoppiata in via Bixio, dove è stato prelevato l’algerino, l’altro rivale si sarebbe poi spostato in via dei Mille e quindi condotto in ospedale. Per entrambi potrebbe scattare il provvedimento di espulsione dal territorio italiano.