Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 623
VITTORIA - 22/02/2014
Cronache - Un uomo di 38 anni è stato denunciato per l’ennesima volta dalla Polizia

Truffatore seriale colpisce su Ebay

Mette all’asta un Apple Iphone 5 32 Gb, incassa 550 euro, ma non spedisce l’oggetto al cittadino padovano che l’aveva comprato
Foto CorrierediRagusa.it

Si possono fare acquisti a buon prezzo, ma il rischio della bidonata è sempre nell’aria, anzi nella rete. Su Ebay molte volte conviene, ma quando trovi il venditore truffaldino, il raggiro è compiuto. Come quello di cui è stato vittima un cittadino di Padova, incappato nelle grinfie di un vittoriese abile a utilizzare la rete online per spillare soldi con facilità. A.G., 38 anni, truffatore seriale per la Polizia, che già l’ha smascherato e denunciato altre volte, non la smette di approfittare della buona fede di tantissima gente. Ha messo in vendita un telefono marca Apple IPHONE 5 32 Gb (foto) ad un prezzo vantaggioso e un padovano ha abboccato con estrema facilità, partecipando all’asta e aggiudicandosi il telefono al prezzo di 550 euro.

Vinta l’asta, il padovano ha contattato il vittoriese ed ha provveduto a emettere bonifico bancario sul conto che gli è stato indicato. I soldi sono entrati nel conto corrente del vittoriese, ma l’Iphone non è mai partito verso l’acquirente. Il padovano ha chiesto notizie sul perché del ritardo, prima ha ricevuto giustificazioni evasive, dopo ha perso ogni contatto con il venditore.

Le indagini della Polizia postale hanno portato subito alla pista vittoriese, a quella vecchia conoscenza che altre truffe aveva compiuto tramite la rete informatica. Più volte A. G. è stato raggiunto da indagini delle sezioni di Polizia Postale di tutta Italia e per tale motivo il questore di Ragusa ha irrogato nei suoi confronti la misura di prevenzione di pubblica sicurezza dell’Avviso Orale e successivamente la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Acqua fresca, il vittoriese continua imperterrito a mettere all’asta oggetti da vendere e a truffare ignari cittadini.

L’uomo ha ammesso gli addebiti, ossia di essere stato lui a mettere in vendita l’oggetto, di avere incassato il prezzo di vendita e di avere fatto credere inizialmente all’acquirente che si sarebbe immediatamente prodigato per la spedizione, cosa che poi non effettuava. Pertanto è stato nuovamente denunciato per il reato di truffa.