Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1300
VITTORIA - 12/01/2014
Cronache - L’originale trovata di un 20enne di Vittoria

Come "sballarsi" con maschera antigas!

Il giovane è stato scoperto dalla Finanza Foto Corrierediragusa.it

Non c’è limite alla «genialità» dei giovani sempre più impegnati nella ricerca dello «sballo». Di creatività, se così può essere definita, è di certo dotato il giovane 20enne vittoriese che è stato denunciato dalla Guardia di Finanza perché trovato in possesso alcune stecche di hashish e di strani congegni per inalare meglio la sostanza stupefacente. Si tratta di una sorta di maschera antigas, dotata di pipe da aspirazione. Uno strano attrezzo, rudimentale, costruito artigianalmente, forse dal 20enne, per poter aspirare al meglio lo stupefacente. Un episodio, accaduto a Vittoria nella notte di San Silvestro, che ha suscitato parecchia curiosità e, soprattutto, preoccupazione per la presenza di maschera antigas modificata, utilizzata come strumento per assumere la droga. Ad aver portato a conoscenza quanto accaduto la Guardia di finanza impegnata in accurati controlli del territorio nel settore del piccolo spaccio di stupefacenti.

Tra il 4 e il 6 gennaio scorsi gli uomini della Guardia di Finanza, hanno sequestrato 20 grammi di droghe leggere e sintetiche a tunisini e italiani di passaggio sul territorio ragusano, mentre nel giorno dell’Epifania un discreto quantitativo di hashish è stato rinvenuto nella disponibilità di un 40enne tunisino che aveva la sua postazione di spaccio nelle zone di Punta Braccetto.

In quel luogo, infatti, i militari, hanno rinvenuto diverse dose di hashish, un coltello e un bilancino di precisione. Il tutto era nascosto tra le rocce di un muro a secco. Tutti le persone fermate sono state segnale o denunciate all’autorità giudiziaria per detenzione e spaccio di sostanze psicotrope. Nel corso dei servizi di controllo le Fiamme gialle hanno sequestro, in totale, quasi un etto di sostanza stupefacente. Fonte: Ivana Cascone