Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 673
VITTORIA - 07/01/2014
Cronache - L’ex calciatore ispicese è morto all’età di 54 anni

Addio a Natale Corallo, difensore del Vittoria anni ‘80

Nel mese di giugno 2013 indossò l’ultima volta la maglia biancorossa in occasione della festa per i 45 anni della nascita della società
Foto CorrierediRagusa.it

E’ morto all’età di 54 anni Natale Corallo (nella foto a destra con Sandro Rosa), ispicese di nascita, ex difensore del Vittoria agli inizi degli ani ’80. L’ultima volta che indossò la maglia del Vittoria fu nel giugno dello scorso anno in occasione del revival biancorosso per i 45 anni della nascita della società.

Difensore arcigno e determinato, era ammalato da un po’ di tempo, e ieri si è arreso nella partita più difficile della sua vita lasciando un vuoto incolmabile tra i tanti amici che ha conosciuto nel suo girovagare per i campi di calcio e che gli volevano bene, perché Natale aveva un carattere generoso ed estroverso. Aveva cominciato a dare i primi calci nell’Ispica, poi al Patti, quindi era arrivato al Vittoria agli inizi degli anni ’80, in una stagione non troppo felice per i colori biancorossi.

L’allenatore era il tecnico argentino ‘Chico’ Locatelli che poi l’anno dopo se lo portò a Francavilla insieme a Rosa e Antonio Prelati. Rientrato in provincia, giocò nel Comiso e nel Modica. Difensore tutto d’un pezzo, poco eclettico ma ‘francobollatore’ inesorabile dei centravanti avversari, era abituato ad uscire sempre con la maglia sudatissima.

Alla ‘festa’ del Vittoria per i 45 anni di nascita della società, era stato uno dei primi ad arrivare e aveva chiesto di essere fotografato con i suoi compagni di squadra più cari da Sandro Rosa (amico da una vita), Luca Ronconi, Ignazio Migliore, Giovanni Azzarelli, al tecnico Titta Raniolo. Chiedeva sempre più foto forse per essere immortalato per l’ultima volta su un campo di calcio affinché tutti ricordassero il Natale guerriero degli anni ’80. Al papà Ciccio, per molto tempo dirigente sindacale della Cisl di Ispica e ai familiari di Natale Corallo, le condoglianze del Corriere di Ragusa.it