Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 992
VITTORIA - 23/12/2013
Cronache - Quasi una rapina ogni sette giorni nella città ipparina

Bandito armato rapina mille euro ad «Acqua e sapone»

Un uomo ha agito alle 20,15. Volto travisato e con pistola in pugno, s’è fatto consegnare i soldi ed è fuggito. Il 17 dicembre era stata rapinata la tabaccheria di via Leopardi
Foto CorrierediRagusa.it

Circa mille euro, il bottino dell’ultima rapina, compiuta in serata in via Generale Cascino ai danni di dell’esercizio commerciale «Acqua e sapone». Verso le 20,15, quasi all’ora di chiusura, un soggetto si è presentato alla cassa non per pagare ma per prelevare i contanti sotto la minaccia di una pistola, non si sa se vera oppure giocattolo. Aveva il volto travisato. Ha agito con fare sicuro terrorizzando con l’arma le poche persone che si trovavano all’interno del negozio. Secondo una prima stima del danno, si calcola che i contanti arraffati dal delinquente ammontino a circa mille euro. Fatto il colpo, l’uomo è fuggito a piedi facendo perdere le tracce.

Il gestore del negozio, ripresosi dallo spavento, ha telefonato al 113 e in poco tempo è giunta la volante della Polizia per avviare le indagini del caso. L’ultima rapina a Vittoria è stata compiuta il 17 dicembre, una settimana fa, ai danni della rivendita di tabacchi in via Giacomo Leopardi. In quella occasione furono 3 i malviventi a entrare nella tabaccheria. Uno del terzetto era armato di pistola. Hanno fatto il colpo e sono fuggiti. E’ questo il periodo nero per i commercianti di Vittoria. A cavallo tra Natale e Capodanno servono soldi per soddisfare qualche vizio al gioco o per fare acquisti. Serve liquidità e le rapine sono in aumento. E Vittoria si rassegna a convivere con questo incubo, che una volta era il sabato sera e adesso in qualsiasi giorno della settimana. Sebbene i colpi inferti dalla Polizia e dai Carabinieri che in qualche circostanza sono riusciti ad arrestare i malviventi.