Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 646
VITTORIA - 05/12/2013
Cronache - Pregiudicato albanese incappato nei controlli dei carabinieri a Scoglitti

Cambiava identità per non lasciare l´Italia: arrestato

Nel 2008 aveva sparato contro un cittadino romeno e si era fatto 3 anni e 8 mesi di carcere
Foto CorrierediRagusa.it

Arrestato dai Carabinieri di Scoglitti l’uomo dalla doppia identità. Ieri sera, nel transitare nella Via Augusta della frazione rivierasca, i militari hanno intercettato un cittadino albanese a bordo di un ciclomotore Kimco Dink 150 risultato sprovvisto del casco di protezione, della copertura assicurativa nonché della patente di guida poiché mai conseguita.

Da accertamenti più approfonditi, invece, HOXHA Redian, albanese 27 anni, in Italia senza fissa dimora, è risultato essere lo stesso soggetto che nell’agosto 2011 era stato allontanato dallo Stato Italiano mediante la frontiera marittima di Bari diretto a Durazzo, a seguito di un provvedimento di espulsione emesso dalle Autorità di Caltanissetta. All’epoca dei fatti il suo nome era HOXHA Leon, ma arrivato in Albania lo stesso si era fatto emettere un nuovo passaporto con il nome di Redian al fine di sfuggire ai controlli delle Autorità italiane.

Fondamentale per accertare la sua identità è stato il foto-segnalamento a cui lo straniero è stato sottoposto presso i locali della Compagnia di Vittoria che ha dato ai militari la certezza che si trattasse dello stesso soggetto espulso nel 2011. Nel maggio 2008 in un locale serale di Scoglitti, quando aveva esploso un colpo di arma da fuoco nei confronti di un cittadino rumeno venendo successivamente tratto in arresto e successivamente condannato a 3 anni e 8 mesi. Nel mese di luglio 2011 era stato scarcerato e poco dopo espulso dallo Stato Italiano.