Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 464
VITTORIA - 26/10/2013
Cronache - Manette per Angelo De Maria, Salvatore Aniello e Matteo Melilli

Disoccupati ma spacciatori: arrestati

Nello zaino di uno dei ragazzi è stata trovata una grossa boccia in vetro con dentro 5 involucri in cellophane contenenti sostanza stupefacente
Foto CorrierediRagusa.it

Ragazzini, incensurati, aspiranti pusher. Le nuove leve si fanno strada. Angelo De Maria, 19 anni, Salvatore Aniello, 19 anni, Matteo Melilli (da sx nella foto con la droga sequestrata), 18 anni, l’unico ad avere lievi pregiudizi, tutti disoccupati: sono stati beccati imbottiti di marijuana dalle volanti del Commissariato di polizia nei pressi della nuova isola pedonale di via Cavour nel tratto tra le vie Firenze e Milano. Siamo nella zona di recente istituzione, resa gradevole dai lavori di restauro nei pressi della scuola Vittoria Colonna, che negli ultimi mesi ha visto diversi commercianti e residenti denunciare il verificarsi di fenomeni di microcriminalità. Nel corso del servizio la Polizia ha controllato un’autovettura con a bordo tre giovani. Il loro atteggiamento è stato di disappunto e gli agenti hanno subito avuto la sensazione che avessero qualcosa da nascondere. Sono state eseguite le perquisizioni personali e del veicolo ed in effetti è stato rinvenuto dello stupefacente. Nello zaino di uno dei ragazzi è stata trovata una grossa boccia in vetro con dentro 5 involucri in cellophane contenenti sostanza stupefacente presumibilmente del tipo marijuana. Nello zaino di un altro, 4 involucri in cellophane. Quest’ultimo, all’interno di una busta trattenuta dagli slip deteneva ulteriori 13 involucri in cellophane contenenti la stessa sostanza. Il terzo soggetto deteneva invece un coltello a serramanico con lama annerita ed intrisa di sostanza stupefacente e la somma di 70 euro.

Le perquisizioni estese alle rispettive abitazioni hanno permesso di rinvenire altri 9 involucri presso la casa di uno, mentre presso l’abitazione di un altro una boccia in vetro dello stesso tipo di quella già rinvenuta precedentemente, ma con all’interno tre rami con infiorescenza di marijuana, oltre a due bilancini elettronici di precisione abitualmente usati dagli spacciatori per pesare le dosi e un contenitore di latta con circa venti semi di marijuana. Complessivamente le stecchette di marijuana sequestrate sono 31 e tutte appaiono confezionate con la stesse modalità, stesso peso e stesso materiale. Troppa la droga trovata per non procedere all’arresto dei 3 che sono stati collocati ai domiciliari. La sostanza stupefacente sequestrata, del peso di circa 50 grammi, sarà inviata presso i laboratori di sanità pubblica dell’A.S.P.7 di Ragusa per le consuete analisi qualitative e quantitative.