Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 728
VITTORIA - 18/10/2013
Cronache - Prendono possesso di una casa estiva disabitata, poi non vogliono uscire

Anziano bastonato da stranieri in casa

Il proprietario li aveva lasciati dentro per pietà, in attesa di una nuova sistemazione. Ma dopo due mesi non volevano lasciare l’abitazione…
Foto CorrierediRagusa.it

Violenza privata, lesioni personali, ricettazione e porto in luogo pubblico di oggetti atti ad offendere. Sono i reati di cui si sono macchiati due immigrati che avevano pensato bene di occupare abusivamente una casa estiva, sita sul lungomare di Scoglitti, di proprietà di un 74enne. La vicenda, che ha dell’incredibile, è iniziata due mesi fa, quando il vittoriese ha trovato il suo piccolo immobile occupato da due extracomunitari.

Impietosito dalla storia dei due inquilini abusivi, ha deciso di tenerli lì, di continuare ad ospitarli, anche perché era stato rassicurato che la permanenza dei due nordafricani sarebbe stata breve, in attesa che si ricongiungessero il nucleo familiare e trovassero un’altra abitazione. Dopo due mesi, però, i due stranieri erano ancora in quella casa, senza intenzione di lasciarla.

Per giunta, alla richiesta del proprietario di liberare la casa, gli «ospiti» hanno ribadito che non avevano alcuna intenzione di andare via. Un «no» pronunciato in maniera minacciosa, con l’avvertenza che se il proprietario avesse chiamato la Polizia la casa sarebbe stata bruciata. Come prova della serietà della minaccia, una bastonata che uno dei due stranieri ha affibbiato allo sventurato pensionato, costretto a fuggire ferito e velocemente alla vista di un coltello puntato alle spalle. In ospedale i sanitari lo hanno giudicato guaribile in 4 giorni di prognosi.

Poi è intervenuta la Polizia, presso l’immobile, ancora occupato dagli stranieri. Uno dei due stranieri è riuscito a scappare. L’altro è stato bloccato, K. A. S., 26 anni, bracciante agricolo, con tanto di permesso regolare. E’ stato denunciato a piede libero e deve rispondere dei reati sopracitati.