Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1056
VITTORIA - 03/10/2013
Cronache - Si tratta di un uomo di 30 anni, F. T. nato e residente a Caltagirone

Magazziniere ruba merce alla sua padrona

Il titolare della ditta ha riferito che il magazziniere non aveva ricevuto alcuna autorizzazione a detenere quella merce che pertanto era da ritenere trafugata dal magazzino senza alcuna giustificazione Foto Corrierediragusa.it

Rubava alla sua stessa datrice di lavoro: è un uomo di 30 anni, F. T. nato e residente a Caltagirone. E’ incappato nei controlli della Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vittoria nella tarda serata di ieri. Gli agenti lo tenevano d’occhio pensando fosse venuto in città per acquistare dello stupefacente. Lo hanno controllato, risultava con precedenti di polizia per furto e stupefacenti e quindi sottoposto a perquisizione personale ed anche del veicolo condotto. Nel bagagliaio dell’auto hanno rinvenuto una notevole quantità di materiale di cancelleria e incuriositi dalla scoperta hanno chiesto all’uomo spiegazioni. Questi dopo qualche tentennamento ha riferito che lo aveva trafugato dal magazzino di una ditta di Caltagirone presso il quale lavora in qualità di magazziniere.

Pertanto gli agenti hanno contattato il titolare della ditta che da Caltagirone si è precipitato a Vittoria e con grande stupore ha constatato l’attività di un collaboratore infedele che teneva alle sue dipendenze da sei anni.

Considerata la modalità del reato posto in essere dall’uomo, la Polizia di Vittoria ha contattato i colleghi del Commissariato di Caltagirone, i quali hanno effettuato perquisizioni locali presso la casa dell’uomo, che vive con la madre e presso una casa di campagna in loro uso. In entrambe le abitazioni sono state rinvenute diverse confezioni di giocattoli.

Il titolare della ditta ha riferito che il magazziniere non aveva ricevuto alcuna autorizzazione a detenere quella merce che pertanto era da ritenere trafugata senza alcuna giustificazione.

Per tali motivi il 30enne è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltagirone per il reato di appropriazione indebita. Rischia una pena fino a tre anni di reclusione.

Dopo averlo inventariato, tutto il materiale di cancelleria e le confezioni di giocattoli trovate in possesso dell’uomo, riconosciute dal titolare della ditta come proprie anche mediante l’esibizione delle fatture di acquisto, gli è stato riconsegnato.