Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1129
VITTORIA - 16/08/2013
Cronache - Attività ferragostana della Polizia

Pusher denunciato, romeno arrestato dalla Polizia

L’incensurato è stato sorpreso con una confezione di hascisc. Il romeno arrestato per furto e resistenza a pubblico ufficiale

Un ragazzo vittoriese di 21 anni, con precedenti di polizia, è stato denunciato in stato di libertà dagli agenti del Commissariato di Vittoria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish e cocaina.

C. A. M. alla vigilia di Ferragosto era alla guida di un’auto in compagnia di due coetanei ed agli agenti che lo hanno fermato ha manifestato subito nervosismo ed irrequietezza. Sottoposto a perquisizione personale, addosso aveva una confezione di hashish. Il controllo è proseguito sull’automobile dove nascosto in un vano tecnico, tra cavi elettrici è stato trovato un contenitore di latta contenente cinque stecchette di hashish ed un involucro di cocaina.

La Polizia ha arrestato anche un romeno pregiudicato di 30 anni, Stefan Costea, per il reato di furto, resistenza a pubblico ufficiale. A seguito di una telefonata al 113 è giunta da un supermercato cittadino, la volante intervenuta sul posto ha sottoposto a controllo un uomo che all’interno del supermercato aveva già completamente bevuto il contenuto di una bottiglia di liquore ed un’altra ne aveva celato sotto la maglietta e si era avviato verso l’uscita, dove era stato bloccato dal personale di servizio.

Gli agenti hanno condotto l’uomo in una stanza riservata dell’esercizio commerciale al fine di perquisirlo, ma l’uomo, anche a causa dell’alcol che aveva bevuto, è andato in escandescenze ed ha cercato di colpire violentemente gli agenti che si sono dovuti adoperare per immobilizzarlo e quindi trasportarlo in Commissariato dove lo hanno tratto in arresto.