Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 556
VITTORIA - 06/07/2013
Cronache - L’uomo, che voleva togliersi la vita impiccandosi, era stato salvato in extremis dal fratello Rosario

VIDEO- Appello fratelli tentato suicida: "Non lasciate sola la famiglia"

Sostegno del Movimento per i diritti agricoli, tramite l’interessamento di Tonino Messinese
Foto CorrierediRagusa.it

Diventa un caso umano il tentato suicidio per impiccagione del 45enne Giancarlo Salvo, disperato perché da un anno senza lavoro e con tre figli a carico, due dei quali di 10 e 8 anni diversamente abili e bisognosi di cure specialistiche. Le condizioni cliniche dell’ex agricoltore vittoriese, ricoverato al «Paternò Arezzo» di Ragusa, migliorano di giorno in giorno, come raccontato dal fratello Rosario, che lancia un appello assieme ai fratelli Emanuele e Maurizio.



Proprio Rosario Salvo martedì scorso aveva trovato il fratello ancora vivo appeso ad una corda nella casa della madre a Scoglitti, dove si era recato per dare una sistemata, salvandolo in extremis. I tre fratelli di Giancarlo Salvo, pure loro agricoltori nelle serre, chiedono alle istituzioni di non abbandonare la moglie e i figli nella nostra videointervista. Sostegno viene intanto fornito dal Movimento per i diritti agricoli, tramite l´interessamento di Tonino Messinese. Si auspica dunque che l´appello dei fratelli Salvo per aiutare la famiglia non resti inascoltato.

Nella videointervista parlano i fratelli Rosario, Emanuele e Maurizio Salvo